La Polizia ferroviaria (foto di archivio)
La Polizia ferroviaria (foto di archivio)

Firenze, 18 aprile 2019 - Aveva comunicato ai genitori che si sarebbe laureata nella giornata di mercoledì a Roma, ma non era vero. Così, in preda all'ansia, è salita su un treno diretto a nord lasciando a casa corona d'alloro e vestito della festa. A rintracciare la 25enne studentessa fuori sede sono stati gli agenti della Polizia Ferroviaria nel pomeriggio.

Il papà e la mamma, convinti di dover assistere alla discussione della tesi della figlia, si sono preoccupati non sentendola da ore. Solo una volta denunciata la scomparsa ai carabinieri di Parioli, hanno scoperto la bugia della figlia, fuggita da una laurea che non avrebbe preso.

Scattate immediatamente le ricerche, la localizzazione del cellulare ha consentito di collocare la ragazza in viaggio su un treno diretto a nord. Grazie anche alla descrizione fornita dai genitori, il capotreno ha confermato la presenza della venticinquenne a bordo del convoglio. Ad attenderla alla stazione di Firenze Santa Maria Novella gli agenti della Polizia Ferroviaria per la Toscana.