San Lorenzo, annullate le sanzioni agli ambulanti: "Multati per pochi centimetri"

La denuncia dell'associazione: "Ai vigili chiediamo controlli a garanzia della nostra sicurezza"

Una veduta di San Lorenzo (foto Marco Mori/New Press Photo)
Una veduta di San Lorenzo (foto Marco Mori/New Press Photo)

Firenze, 8 febbraio 2024 – Sconfina di pochi centimetri con la sua postazione ma poi fa ricorso e vince. Lo rende noto Vittorio Pasqua, vice presidente dell'associazione nazionale degli ambulanti in seguito ad alcune multe ai danni degli ambulanti di San Lorenzo: "Fino al 2022 agli ambulanti a San Lorenzo sono state inflitte una serie di multe per aver sconfinato, a volte di 5 centimetri, gli spazi di suolo pubblico concessi dal Comune. Ci sono state sanzioni per 500, 1000 euro, ogni giorno. Così è stato deciso di ricorrere al giudice di pace, il quale ha annullato le nostre sanzioni perché è stata rilevata la mancanza sull'asfalto della delimitazione degli stalli da occupare. Per noi è una vittoria".

Poi Pasqua aggiunge: "Adesso siamo noi che chiediamo un presidio dei vigili urbani per la sicurezza degli ambulanti e dei commercianti". Sul tema è intervenuto anche il capogruppo del M5s a Palazzo Vecchio Roberto De Blasi: "All'epoca dei fatti - dice - denunciammo l'atteggiamento poco conciliante del Comune che, tramite agenti di polizia municipale anche in borghese, sottoponevano gli ambulanti a controlli rigidissimi a multavano gli stessi per uno sgabello fuori posto o per merce che eccedeva anche di poco lo spazio assegnato. Sono contento che oggi venga messa la parola fine su questa spiacevole vicenda che non rende merito né allo sforzo quotidiano degli ambulanti né al lavoro svolto dai vigili urbani".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro