Ragazzi a rischio ’Neet’ il progetto per salvare i giovani

Finanziati due progetti per intercettare giovani a rischio abbandono scolastico o devianze e offrire loro formazione lavorativa. Previste risorse per start-up, social coach, corsi di formazione e orientamento. Creazione di un osservatorio permanente per mappare i giovani Neet.

Ragazzi a rischio ’Neet’ il progetto per salvare i giovani
Ragazzi a rischio ’Neet’ il progetto per salvare i giovani

Con circa 200 mila euro del progetto Neet di Anci con la presidenza del consiglio dei ministri, son stati finanziati due progetti della Conferenza educativa zonale fiorentina sud est, la cui presidente è l’assessore di Reggello Adele Bartolini (foto), il vice l’omologo di Bagno a Ripoli Francesco Pignotti. Entrambi i progetti, chiamati Sampei (capofila Reggello) e La Svolta (capofila Bagno a Ripoli) puntano a intercettare e attivare giovani a rischio abbandono scolastico o devianze e dare un’opportunità di formazione lavorativa ai ragazzi che non hanno ancora capito cosa "fare da grandi". Previste risorse per avviare delle start-up, un servizio di social coach personalizzato, corsi di formazione e orientamento. Il primo passo è creare un osservatorio permanente e una mappatura dei giovani Neet (che non studiano, non hanno un lavoro e non lo cercano).

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro