Firenze, l'ostello dove è stata uccisa la ragazza (foto Cabras/New Press Photo)
Firenze, l'ostello dove è stata uccisa la ragazza (foto Cabras/New Press Photo)

Firenze, 24 novembre 2018 - Una 21enne straniera è stata uccisa in un ostello a Firenze, in via Santa Caterina d'Alessandria: è stata strangolata dal marito, un 30enne di origine birmana. A confessare il delitto è stato lo stesso uomo che nella mattinata di sabato 24 novembre si è presentato agli addetti alla hall riferendo quanto era accaduto. Sul posto è poi intervenuta la polizia. Il trentenne è stato portato poi in questura.

La giovane, di origine cinese, sarebbe stata uccisa al culmine di una lite per futili motivi. 

In questura sono stati ascoltati anche altri clienti dell'ostello, quelli che dormivano nelle stanze dello stesso piano della camera in cui è avvenuto il delitto. Dalle testimonianze raccolte, oltre che dal racconto del presunto omicida e dai rilievi scientifici, gli investigatori tentano di ricostruire la dinamica del delitto e l'eventuale movente.

Nella camera che ospitava la coppia, oltre alla polizia scientifica e al medico legale, è intervenuto il pm di turno d'urgenza.