Sommozzatori al Bilancino. Nel riquadro la vittima
Sommozzatori al Bilancino. Nel riquadro la vittima

Firenze, 12 settembre 2021 - E' andata a fare il bagno con le amiche nel lago di Bilancino ma non è più riemersa. Per Rachele Messina, 31 anni, fiorentina, non c’era più niente da fare. Il suo corpo è stato ritrovato dai vigili del fuoco del comando di Firenze, intervenuti sul posto per le ricerche con il nucleo sommozzatori. Ricerche peraltro proseguite a lungo anche via terra, con personale del nucleo cinofili e del nucleo Sapr (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) e un Ucl (Unità di Comando Locale). Il ritrovamento a tarda sera, tra lo sbigottimento e la disperazione delle altre due donne, sentite dai carabinieri ai quali hanno spiegato di non essersi accorte di nulla, se non che al momento di uscire dall’acqua l’amica era scomparsa.

Profondo cordoglio da parte dell'ordine dei medici per la scomparsa di Rachele, figlia del dottor Emanuele Messina:  “Vogliamo manifestare tutta la nostra vicinanza e solidarietà al nostro collega e amico Emanuele Messina e alla sua famiglia per la tragica scomparsa della figlia Rachele. Una notizia terribile che ci lascia senza parole e con profondo rammarico.”

Canoista morto nel Bilancino, ritrovato dopo due anni