LEONARDO BARTOLETTI
Cronaca

Pontassieve, parte il treno dei lavori. Il cantiere entro la fine dell’anno

Gli interventi per avere maggiore accessibilità, sicurezza e funzionalità. E decoro nella piazza antistante

Pontassieve, parte il treno dei lavori. Il cantiere entro la fine dell’anno

Pontassieve, parte il treno dei lavori. Il cantiere entro la fine dell’anno

Tredici stazioni in tutta Italia. Una sola in Toscana: quella di Pontassieve. Un percorso di riqualificazione e ammodernamento condotto da RFI che, a livello nazionale, vale circa 177 milioni di euro, suddivisi in tre lotti della durata di 1.095 giorni consecutivi. Il primo lotto ha un valore di circa 76 milioni, il secondo di circa 59 milioni e il terzo di circa 42 milioni di euro. Alcuni di questi finiranno anche in Valdisieve per rimettere a posto una stazione ormai superata dai tempi.

Le attività previste miglioreranno l’accessibilità dello scalo e favoriranno l’intermodalità. Saranno allungati e innalzati i marciapiedi per facilitare l’accesso e la discesa dai treni, migliorata la segnaletica fissa, riqualificati i sottopassi pedonali e ampliate le pensiline, ammodernate le discenderie, i sovrappassi e le banchine con una caratterizzazione architettonica di standard elevato, migliorata la sicurezza con elevati livelli di illuminazione di tutti gli spazi, inseriti nuovi tornelli e incrementato il sistema di videosorveglianza. I lavori, per quanto riguarda la stazione di Pontassieve, riguarderanno le opere di completamento dell’accessibilità ferroviaria della struttura. In particolare entro fine anno inizieranno le opere per rialzare il secondo marciapiede all’altezza di 55 centimetri, secondo lo standard europeo previsto per i servizi ferroviari metropolitani, per consentire ai viaggiatori un più agevole accesso ai treni. Sempre sul secondo marciapiede sarà rinnovata la pensilina e sarà realizzata una nuova scala che porta al sottopassaggio della stazione. Questo in continuità con i la vori già eseguiti negli ultimi anni che hanno visto l’innalzamento del primo e terzo marciapiede. Inoltre saranno rinnovati il sottopassaggio e il fabbricato viaggiatori dove si interverrà sulla facciata e nella parte interna. Gli interventi, il cui termine è previsto per il 2025, prevedono anche il rinnovo della piazza antistante alla stazione. Per Pontassieve si tratta di una novità realmente importante. La locale stazione è infatti centrale per quanto riguarda il trasporto locale, non solo quello dalla Valdisieve verso Firenze. Si tratta di un anello che unisce costantemente Valdarno e Mugello con il capoluogo e sul quale, ogni giorno, transitano migliaia di pendolari. A livello cittadino, poi, si tratta del recupero di una parte fondamentale di Pontassieve, alla quale sarà restituito - oltre che una rinnovata funzionalità - anche il doveroso decoro.