Carabinieri (Germogli)

Tavarnelle Val di Pesa, 7 settembre 2018 - Arrestato dai Carabinieri della Stazione di Tavarnelle Val di Pesa per omicidio stradale, omissione di soccorso e guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e alcoliche. La scorsa notte, i Carabinieri della stazione di Tavarnelle Val di Pesa hanno arrestato un cittadino italiano, B.A. 49enne, per omicidio stradale, omissione di soccorso e guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e alcoliche.

I militari, alle 22 di ieri sera giovedì 6 settembre, sono intervenuti nel viale Gagny, poiché due pedoni, un uomo di 74 anni Bruno Rovai molto conosciuto  in paese ed una donna di 63 anni di Firenze, erano stati investiti da un’autovettura, il cui conducente, dopo l’impatto, aveva omesso di prestare soccorso, scappando per le vie del centro cittadino. Il violento urto procurava la morte sul colpo dell’uomo e fratture multiple alla donna, che è stata ricoverata all’Ospedale Santa Maria Annunziata di Bagno a Ripoli, non in pericolo di vita. Durante i rilievi, l’autore dell’investimento ha telefonato al 112, ammettendo le proprie responsabilità e dichiarando di volersi costituire. Condotto in caserma e identificato in B.A. di 49 anni del luogo, ha tentato di fornire in un primo momento una versione dei fatti poco credibile. E' stato  quindi sottoposto ai relativi test, i cui risultati confermavano il recente uso di sostanze alcoliche e stupefacenti.  L’auto è stata sottoposta a sequestro, mentre la salma di Bruno Rovai è stata trasportata all'Istituto di Medicina legale di Firenze. Il pirata della strada è stato portato al carcere di “Sollicciano” di Firenze.

Bruno Rovai era una persona molto conosciuta in zona, oltre a far parte parte della corale di Santa Lucia era un volontario della Misericordia che, una volta appresa la notizia, ha annullato annuale in programma sabato 8 e domenica 9.