Piantedosi invia 24 militari in città. Presidieranno stazione e Cascine

Il ministro dell'Interno invia 24 militari a Firenze per il progetto 'Strade Sicure'. Una risposta alle richieste di aiuto dei sindaci, per contrastare la criminalità. Un primo risultato, ma si lavora per portare a compimento il piano con 200 agenti in più. La sicurezza è un diritto di tutti.

Sono 24 (su 400) i militari che il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi invierà a Firenze nei prossimi giorni e fino al 31 dicembre per il progetto ’Strade Sicure’. Gli uomini dell’Esercito Italiano, insieme alle altre forze dell’ordine pattuglieranno uno dei luoghi più caldi della città, piazza Stazione. "Il piano di impiego - spiega il ministro - assegna militari in 11 province, peraltro già destinatarie di un’aliquota del contingente ordinario dell’operazione ‘Strade sicure’, per rafforzare l’azione di vigilanza e di contrasto ai fenomeni criminali avviata nelle principali stazioni ferroviarie del Paese, dove transitano giornalmente decine di migliaia di persone". Una prima risposta alle richieste di aiuto da parte dei sindaci, e in particolare di Dario Nardella, per contrastare la criminalità dilagante. "Bene i militari di rinforzo a Firenze, le nostre richieste al ministro Piantedosi hanno trovato finalmente una risposta – afferma Nardella – Serviranno a presidiare le zone più critiche e costituiranno un deterrente rispetto anche alla sicurezza urbana. Questo è un primo risultato acquisito, ora siamo tutti impegnati perché si possa portare a compimento il piano con i 200 agenti in più che abbiamo chiesto per polizia e carabinieri. La sicurezza è una priorità e un diritto di tutti i cittadini".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro