Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Piano operativo comunale Scadenza dei contributi fissata per il 30 maggio

C’è tempo fino al 30 maggio per presentare le manifestazioni di interesse e i contributi in vista dell’adozione del nuovo Piano operativo comunale. Per arrivare a un quadro conoscitivo più ampio e aggiornato possibile, Palazzo Vecchio ha previsto di prendere in considerazione anche le manifestazioni e i contributi arrivati dopo il termine iniziale del 30 settembre 2020, attenzione però: non saranno esaminati quelli che arriveranno dopo il 30 maggio 2022.

La scadenza si rende necessaria per consentire all’Amministrazione di predisporre in tempo utile la documentazione per l’adozione del Piano operativo comunale. Gli ulteriori contributi potranno essere presentati nella fase delle osservazioni, successiva all’adozione.

"Abbiamo dato ampio spazio alla presentazione di contributi al nuovo Piano operativo – ha spiegato l’assessore all’Urbanistica Cecilia Del Re – complice anche il periodo pandemico che ha prorogato l’adozione dei nuovi strumenti urbanistici, per evitare poi la presentazione di varianti e avere il quadro più completo possibile. Adesso però occorre mettere una deadline, al prossimo 30 maggio, oltre la quale non saranno più istruiti i nuovi contributi. Chi avrà altri contributi da depositare potrà farlo tra la fase di adozione e quella di approvazione del Piano operativo".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?