Per chi fa finta di essere umile

Molte persone fanno finta di essere piccole, povere e modeste anche se non lo sono . Perché? Qualcuno fa anche...

Molte persone fanno finta di essere piccole, povere e modeste anche se non lo sono . Perché? Qualcuno fa anche riferimento al detto evangelico ‘beati gli ultimi (e quel che segue)’ solo allo scopo di arrivare al successo, meta di molti e per il quale tutto viene sacrificato anche la propria vera natura. Insegnava Gesù Cristo ‘Chi vuole essere il primo tra voi sia il servo di tutti’. Insomma bisogna praticare la umiltà per salvare non solo l’anima ma soprattutto per affermarsi nella vita evitando di salire su pulpiti e piedistalli. In certe circostanze la gente ricorre ad uno dei più efficaci meccanismi a loro disposizione: la falsa modestia. Recitando il ruolo delle persone umili, adottando atteggiamenti e manifestazioni di debolezza ed ingenuità, mirano ad assicurarsi attestazioni di ammirazione e approvazione. La falsa modestia è cioè la capacità di apparire (falsamente) timidi, è la specializzazione in ‘excusationes non petitae’ e cioè cercare di giustificare il proprio operato senza che sia richiesto perché se non si ha nulla di cui ci si deve giustificare non occorre scusarsi. La modestia, qualità morale opposta alla vanità e alla presunzione, che consiste nel non sentire e non mostrare vanto dei propri meriti, viene presentata in maniera falsa e ipocrita.

Napoleone Bonaparte, definì la modestia come ‘l’arte di incoraggiare gli altri a scoprire quanto sei importante’. Così, quando la modestia non è autentica, può essere una micidiale forma di superbia e di opportunismo, espressa per lo più verbalmente con parole spesso forzate per mettere a disagio chi ascolta. Rosso in volto, tra un’alzata di spalle e un sorrisetto compiaciuto, il finto modesto, farà credere che non fosse sua intenzione ricevere così tanti complimenti, anche se era proprio quello che cercava, fondando tutta la sua esistenza su un gioco perverso.

Con la sua falsa modestia tira dietro di sé gli altri che fanno parte del suo circolo sociale, li fa divertire nel suo teatrino, inducendoli a fare quello che vuole e cercando di raggiungere i suoi scopi con astuzia e perspicacia. È uno scaltro manipolatore, un esperto conoscitore della natura umana e delle sue debolezze. Ma non lo ammetterà mai. In questo è davvero modesto.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro