Passerella Ritardi, incertezze e malcontenti: "Lavori fermi da mesi e cantieri pericolanti"

Gli interventi sarebbero dovuti riprendere quattro settimane fa. La rabbia di Landi: "Con il vento. le transenne cadono a terra". .

Passerella Ritardi, incertezze e malcontenti: "Lavori fermi da mesi e cantieri pericolanti"

Passerella Ritardi, incertezze e malcontenti: "Lavori fermi da mesi e cantieri pericolanti"

C’è ancora tanta incertezza, e diciamolo pure, confusione sulla riapertura del cantiere della nuova passerella sull’Arno fra Compiobbi e Vallina, che unisce i territori di Fiesole e Bagno a Ripoli: i lavori sono fermi da mesi a causa delle difficoltà in cui è finita la ditta appaltatrice incaricata dalla Città Metropolitana, ditta che che però ha confermato di voler mantenere l’appalto. "E’ passato un mese dall’annuncio della ripresa della costruzione e in tutto questo tempo - osserva Maurizio Landi, consigliere della zona Valle dell’Arno per il Comune di Fiesole - abbiamo visto solamente la ricomparsa di una ruspa, spostata da una sponda all’altra fiume, ma di fatto rimasta ferma". Nessuna traccia c’è infatti del collaudo delle opere realizzate, preliminare per proseguire con la costruzione. Così pure nessun supporto è stato predisposto per le rampe e le spallette che, interessando aree esterne all’alveo del fiume, potrebbero essere realizzate anche con meteo avverso. Sul lato fiesolano a preoccupare è in particolare la situazione di piazza Mazzini a Compiobbi, che ha una parte inglobata nel cantiere. "Nessuno è intervenuto per la messa in sicurezza – prosegue Landi -. Basta un po’ di vento e le transenne cadono a terra, con il rischio di finire sulla via Aretina". Conferma la presenza di nuovi automezzi Francesco Cecconi, che con la Proloco della Valle dell’Arno è stato il primo a portare aventi il progetto per la realizzazione della passerella ciclopedonale e che segue da vicino l’evolversi della situazione. "Qualche segnale di ripresa dei lavori in questi ultimi giorni comunque c’è stato". Ieri, precisa, "è intervenuta una ditta esterna che ha ripulito l’area e iniziato a sistemare alcune tubazione fognarie. Vogliamo essere fiduciosi". Per fare il punto della situazione, annuncia il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini, "ci troveremo lunedì alle 11,30 sul cantiere a Compiobbi. Saranno presenti la Città metropolitana, i tecnici e la ditta. Abbiamo invitato associazioni e cittadini per dare loro risposte concrete, come ci eravamo presi l’impegno di fare nel corso di un’assemblea pubblica un mese fa. Le criticità non vanno nascoste, ma dobbiamo anche rassicurare sul lavoro che stiamo facendo per realizzare l’importante ponte che unisce le due sponde dell’Arno".

Daniela Giovannetti

Manuela Plastina

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro