Parole e Voci a S. Croce. Manzoni e i Promessi Sposi

Il ciclo di letture pubbliche sarà inaugurato martedì da Chiara Guidi

Parole e Voci a S. Croce. Manzoni e i Promessi Sposi

Parole e Voci a S. Croce. Manzoni e i Promessi Sposi

"Parole e Voci a Santa Croce" è un progetto che nasce per far vivere e rendere contemporanei gli straordinari personaggi che sono legati al complesso monumentale e possono ancora parlare a tutti. Sarà Alessandro Manzoni, con "I promessi sposi", il primo protagonista dell’iniziativa dell’Opera di Santa Croce. Si tratta di un intervento culturale della Compagnia Lombardi-Tiezzi e nasce con l’intento di abitare Santa Croce, un luogo della memoria e della storia, capace di dialogare con le donne e gli uomini contemporanei anche attraverso le voci dei suoi personaggi che dai monumenti e dalle iscrizioni che li ricordano tornano a prendere vita. Il ciclo delle 17 letture pubbliche prende il via sabato 8 giugno, alle 18.30, con l’apertura straordinaria al pubblico dei due chiostri e delle Cappelle Pazzi e Cerchi, dalle 18 alle 20.30. Il progetto sarà inaugurato martedì 4 (ore 18.30) da Chiara Guidi (nella foto) con "La voce in una foresta di immagini invisibili (nottetempo)", performance sul valore della parola ispirata al suo ultimo libro. Guidi propone uno spettacolo attraverso il quale si potrà fare esperienza della parola nei suoi diversi aspetti, una ricerca personale sulla voce che porta a giocare con le parole fino a perderne il senso, per poi recuperarlo sondando limiti. L’iniziativa è realizzata con Testo, evento dedicato all’editoria contemporanea organizzato da Pitti Immagine, da un’idea di Todo Modo, nell’ambito di Contesto, la nuova serie di presentazioni, incontri e performance in luoghi simbolo di Firenze.

Il ciclo di 17 letture che Sandro Lombardi e Federico Tiezzi presentano nel Cenacolo si collega al 150° anniversario della morte dello scrittore nel ricordo del quale in basilica, a novembre - con il patrocinio del Centro Nazionale di Studi Manzoniani - è stata collocata una targa accanto al cenotafio di Dante. Le letture vedono il contributo di Fondazione CR Firenze e il sostegno di Regione Toscana e ministero della Cultura. L’emozionante lettura de I Promessi sposi vede protagonisti, con Sandro Lombardi, Elena Ghiaurov (dall’8 al 10 giugno), David Riondino (l’11 e il 12), Federico Tiezzi (dal 16 al 19), Annibale Pavone (dal 20 al 23) e Valentina Elia (dal 25 al 28). Le letture nel Cenacolo alle 18.30.