Oltrarno, nottata di passione. Ancora spaccate ai negozi: "Danni che nessuno ripagherà"

Vetrine rotte e registratore di cassa rubato in tre esercizi, denunciato un nordafricano. Il racconto choc della commerciante: "Già siamo stati massacrati dalla pandemia, ora i ladri?".

Oltrarno, nottata di passione. Ancora spaccate ai negozi: "Danni che nessuno ripagherà"
Oltrarno, nottata di passione. Ancora spaccate ai negozi: "Danni che nessuno ripagherà"

FIRENZE

Sere da Far-West in Oltrarno. Non bastava la bomba carta nello sdrucciolo dei Pitti; ci si mettono pure le spaccate. E perdipiù, nella notte tra Natale e Santo Stefano. A farne le spese,anche Rosa Giglio (in foto), titolare di Ahora in via Romana. Un negozio a conduzione familiare che nonostante sia aperto da appena quattro anni, tiene alta la tradizione del quartiere, senza essersi pronato ai grandi brand. "Non ho telecamere, ma posso dopo ricostruire sia accaduto dopo le 3 di notte – racconta – Hanno infranto la vetrina, si ipotizza con un tombino, perché il vetro è molto spesso, blindato, poiché non c’è bandone. Per rubare la cassa è stato sbarbato tutto il cassetto, ci saranno stati appena 25 euro in monetine. Deve essere anche un ladro non molto sveglio, visto che c’erano le chiavi vicino, proprio perché non ci lasciamo mai soldi". Ma il vero problema per la piccola attività è il danno, che nessuno rifonderà: "Non abbiamo assicurazione contro i furti – spiega affranta la ragazza – Non l’avevamo prevista, ingenuamente, tra le casistiche da coprire: non siamo un grande brand, non avremmo mai creduto di essere presi di mira, il volume di incassi è minimo e non lasciamo mai contanti. Questa sembrava ancora una zona felice, inoltre c’era il vetro blindato. Abbiamo aperto con tanti sacrifici miei e della mia famiglia, ma dopo quattro mesi appena è iniziata la pandemia. Ora, questo danno. Anche se forse i carabinieri lo hanno individuato, dubito avrò mai un risarcimento. Forse riuscirò a riaprire domani (oggi, ndr), ma sto perdendo gli incassi di queste feste che sono importanti, sarà dura risollevarsi"

La notte tra sabato e domenica invece a essere presa di mira, sempre in via Romana, è stata la paninoteca Pittarno, con le stesse modalità. Anche la pasticceria Buonamici di via dell’Orto, sempre il 26 ha subito la medesima sorte.

Tuttavia il presunto autore dei furti è stato individuato e denunciato dai carabinieri. Si tratterebbe di un 26enne marocchino, ma la sua responsabilità dovrà essere accertata nel corso del procedimento penale.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro