Via Ser Ventura Monachi dopo il nubifragio
Via Ser Ventura Monachi dopo il nubifragio

Firenze, 2 agosto 2015 - "Quando vengono giù due gocce subito ci mobilitiamo per controllare, ed eventualmente liberare, i tombini. Potete immaginare con il nubifragio di ieri che cosa è diventata la strada". I residenti di via Ser Ventura Monachi, come tantissimi altri fiorentini, raccattano i cocci dopo la violenta tromba d'aria che ha colpito la città.

Nella strada, che si trova tra il piazzale Michelangelo e via dei Bastioni, ieri sera le auto galleggiavano nel metro d'acqua piovuto in poco più di mezz'ora e stamani la strada era un tappeto di fango e detriti. "Alle sei di sera - dicono ancora i residenti - è venuta in nostro soccorso solo una squadra di volontari dei carabinieri. Erano in cinque. Per il resto abbiamo allertato tutte le forze dell'ordine, comprendiamo che sia un lavoro fuori dal normale ma abbiamo bisogno di liberare la strada, gli scantinati dall'acqua e anche i primi piani dei palazzi che si sono allagati". 

Elena Marmugi