Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

"Non ce la faccio a controllare tutti"

Settant’anni, egiziano, O.K. è proprietario del Caffè "da poco più di un anno, era chiuso credo per lo stesso problema, sono entrato nella gestione. Il locale non fa in tempo ad ingranare, che arrivano questi provvedimenti. Mi sento male".

Anche i minorenni che bevono superalcolici si sentono male o comunque rischiano danni permanenti. O.K. risponde con fatalismo e un cenno polemico.

"Lo so benissimo, io sono musulmano, per cultura non consumo alcol. Ma non so perché ce l’abbiano con questo locale. E’ sempre la stessa storia".

Ma è perché vende alcol a minori...

"Guardi, io sono solo. Non ho dipendenti. Non me li posso permettere coi pochi incassi che ho. Può darsi che sia capitato di sbagliare. Ma questi ragazzi, tra greenpass e altro: difficile poter controllare la vera età di tutti. Sto lì, ma non ce la faccio. Ma altri locali in centro lavorano coi minorenni...".

Ci sono maggiorenni che prendono cockail o bottiglie di superalcolici e poi li passano ai minori?

"Può darsi, l’ho visto. Ma io sono da solo. E poi la colpa ricade su di me".

g.sp.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?