LORENZO BECATTINI *
Cronaca

Mostra dell’Artigianato tra storia e innovazione: "Il futuro è la dimensione internazionale"

Nel 1931 Firenze vide l'inaugurazione dell'aeroporto di Peretola e la prima partita allo stadio Franchi. La Mostra dell'Artigianato, nata quell'anno, continua a essere un evento di rilievo. Oggi, MIDA rappresenta un importante asset per Firenze Fiera, con prospettive di crescita e collaborazioni internazionali.

Il 1931 fu un anno importante per Firenze. Il 4 giugno venne inaugurato l’aeroporto di Peretola, mentre porta la data del 13 settembre la prima partita al Franchi, allora stadio Giovanni Berta, fra la Fiorentina e l’Admir Vienna. Di aeroporto e di stadio si parla ancora oggi per i problemi di ristrutturazione ampiamente noti. Il 22 marzo 1931 vi fu anche il battesimo della prima mostra dell’artigianato, quest’anno giunta all’edizione 88, che si svolgerà alla Fortezza da Basso dal 25 aprile al primo maggio, la più antica su scala nazionale. In origine era denominata ’Mostra dell’Artigianato degli Orafi del Ponte Vecchio’ e si teneva al Palazzo delle Esposizioni al Parterre di San Gallo, costruito nel 1922 dall’architetto Enrico Fantappié. Su La Nazione del 16 marzo di quell’anno si legge: "E’ la prima volta che si organizza in Italia una fiera artigiana a portata nazionale ed è altamente significativo che per il suo svolgimento sia stata scelta a sede Firenze, capitale ideale e materiale dell’artigianato". Fu subito un successo perché parteciparono 438 espositori con 30.000 visitatori.

Nel 1938 fu realizzato un edificio più grande per ospitare la manifestazione e venne istituito l’Ente Autonomo Mostra Mercato Nazionale dell’Artigianato. Sospesa dal 1941 al ‘46 per la guerra, la mostra riprese nel 1947 e continuò a crescere, anche con qualche bella e inaspettata sorpresa. Infatti, i preziosi materiali fotografici conservati presso l’archivio del Consiglio regionale toscano documentano un’elegante sfilata di moda già nell’edizione del 1948. Con il Giubileo del 1950 il Ministero dei Trasporti per la prima volta accordò riduzioni ferroviarie del 30% su tutto il territorio nazionale per i viaggi di andata e ritorno alla Mostra di Firenze e venne fondato il primo Museo dell’Artigianato.

Per Firenze Fiera, nata nel dicembre 1998 e in origine denominata Firenze Expo & Congress, MIDA rappresenta oggi uno degli asset di maggior pregio delle attività del quartiere fieristico fiorentino. Anche l’edizione che ci prepariamo a inaugurare porta significative novità grazie al sostegno delle istituzioni pubbliche: Regione, Comune, Camera di Commercio e il supporto sia delle categorie economiche che di altri enti. Il futuro è mantenere alta la qualità di MIDA e coltivare la dimensione internazionale, collaborando con chi, a Firenze e in Toscana, ha dimostrato necessarie competenze.

* Presidente Firenze Fiera

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro