Ambulanza
Ambulanza

Firenze, 16 marzo 2019 - Cagliari-Fiorentina è stata una partita cominciata nel nome e nel segno di Davide Astori (il capitano viola scomparso improvvisamente il 4 marzo 2018 e che aveva giocato anche tra i rossoblù sardi), ma il clima di commozione e fair play è stato macchiato da un grave episodio di violenza verbale denunciato da molte persone sui social network. Infatti, mentre un tifoso del Cagliari,colto da malore mortale veniva soccorso, purtroppo invano, dai sanitari, un coro vergognoso sarebbe partito da un gruppetto di tifosi della Fiorentina alla vista dell'ambulanza (probabilmente non avendo intuito la gravità della cosa): "Devi morire". Parole sentite da molti spettatori e stigmatizzate da un'ondata di indignazione sui social network, con la dissociazione di tanti tifosi viola (quelli veri) e la condanna del gruppetto che, certo, non rappresenta il tifo gigliato. Tanti gli attestati di solidarietà alla famiglia del tifoso sardo, sono arrivati sui social network proprio dai sostenitori della Fiorentina, come è giusto che sia perché la rivalità sportiva non deve oltrepassare certi limiti.

A denunciare l'accaduto su Facerbook è anche Fausto Tagliabracci, tifoso del club Scoglio-Nati Viola di Portoferraio: "Il calcio é diventato schifoso. Si capiva subito che stava succedendo qualcosa di grave sugli spalti dalle corse frenetiche degli operatori del 118...cosa trovano di bello da fare alcuni sostenitori viola? Devi morire.....devi morire..beh il giovane sardo di 45 anni é morto!! Vergogna assoluta....questo non é il calcio che amo...".

Particolare la coincidenza con la vicenda di Davide Astori, anche per il nome dello sfortunato tifoso 45enne che ha perso la vita a causa del malore: Daniele Atzori.

Sulla vicenda interviene anche la Fiorentina con un messaggio su Viola Channel: "La Fiorentina è vicina ai famigliari e a tutti i tifosi cagliaritani per la tragica scomparsa di Daniele Atzori, avvenuta ieri al termine della partita contro il Cagliari. Questo tristissimo evento rafforza ancora di più il legame speciale creatosi  tra le due società e i tifosi rossoblu e viola nel ricordo di Davide Astori.  La Società Viola condanna qualsiasi gesto di mancata solidarietà nel rispetto di questa terribile tragedia". 

"Sono rimasto molto colpito da questi cori vergognosi che sono stati rivolti contro Daniele Atzori - dice il sindaco di Firenze Dario Nardella - A nome di Firenze rivolgo un cordoglio sentito alla sua famiglia e a tutta la tifoseria del Cagliari. Questi individui che lo hanno insultato sono una minoranza che non rappresenta Firenze e non rappresenta la Fiorentina. Meritano una pena esemplare".