Lemme e Cruciani Cavalieri Onorari di Sant'Appiano
Lemme e Cruciani Cavalieri Onorari di Sant'Appiano

Firenze, 29 maggio 2019 - E' stata una serata tranquilla, piacevole e anche divertente, quella organizzata dai Cavalieri di Sant'Appiano nei locali, finemente ristrutturati, dell'ex Cinema Goldoni di Firenze. Aggettivi non così scontati dal momento che a salire sul palco, con il preciso intento di “indottrinare” il pubblico, è stato il farmacista e consulente alimentare più famoso e contestato d'Italia, il dottor Alberico Lemme, intervistato e sollecitato nei suoi interventi da uno dei più sagaci e pungenti giornalisti italiani, conduttore del celebre programma radiofonico “La Zanzara”, Giuseppe Cruciani. A presentare e introdurre i due protagonisti dell'iniziativa è stato il Cavalier Sir News Della Valle, alias Andrea Vignolini.

Due gli argomenti che hanno tenuto banco: le donne, ritenute dal dottor Lemme “inferiori” perché “emotivamente fragili” e il suo regime dietetico in grado, a suo dire, di “curare anche malattie come il diabete”. Fra le proteste e gli interventi, molto moderati del pubblico, non solo femminile, e le domande incalzanti e mirate di Cruciani, si è arrivati a parlare, come non farlo, anche della sua partecipazione nella casa più spiata dagli italiani: quella del Grande Fratello.

Molto apprezzati dai commensali gli assaggi della “cucina Lemme”, con tutta una serie di prodotti ideati dal consulente alimentare, tra cui il formaggio creato appositamente per la serata.

Fra l'altro, a breve, il dottor Lemme presenterà il progetto e lo sviluppo di una linea di alimenti per una grande azienda abruzzese (la sua regione d'origine), realizzati con sole materie prime naturali, senza conservanti, aromatizzanti e additivi, che mettono al centro la salute dell'uomo.

Comunque, fra una risata e un fischio di dissenso, l'evento, al quale hanno preso parte quasi 200 persone, ha permesso di raccogliere fondi da destinare ai progetti della Fondazione Tommasino Bacciotti.

Soddisfazione è stata espressa dai Cavalieri di Sant'Appiano. “E' stata una bella serata – dice il Gran Cavaliere Eletto, Pierfrancesco Bertini – durante la quale tutto è filato liscio. Avevamo come ospiti due “cavalli di razza”, come Cruciani e Lemme, che fanno della provocazione il loro segno distintivo, il lieto fine non era perciò assicurato. Invece la serata è trascorsa in allegria e serenità, nel consueto clima goliardico dei Cavalieri e addirittura le donne, quelle che temevamo sarebbero insorte contro il dottor Lemme, hanno applaudito, dimostrando intelligenza e ironia. Fra l'altro, nonostante le tante interviste telefoniche, Cruciani e Lemme non si erano mai incontrati di persona: la nostra iniziativa è stata dunque l'occasione per questo incontro”.
Incontro che è stato sancito anche da un riconoscimento, non di poco conto, che i Cavalieri decidono di attribuire soltanto in casi eccezionali: quello di Cavaliere Onorario. Insomma i due “cavalli di razza” come li ha definiti Bertini, si sono inginocchiati al cospetto dei Cavalieri per essere insigniti del titolo. 

Intanto, per il 4 giugno, è già in ponte la prossima iniziativa dei Cavalieri di Sant'Appiano: la terza edizione delle loro speciali “Olimpiadi” che si svolgeranno a Tirrenia.


Ilaria Biancalani