La XIV Florence Biennale. Un magnifico LaChapelle. Premio per il fotografo top

Domani alla Fortezza da Basso il riconoscimento per il fuoriclasse dello scatto. Per l’occasione è stato realizzato uno spazio con le sue opere dal 2009 fino a oggi.

La XIV Florence Biennale. Un magnifico LaChapelle. Premio per il fotografo top

La XIV Florence Biennale. Un magnifico LaChapelle. Premio per il fotografo top

"Immaginazione, sperimentazione e creatività, che trasmette profondi messaggi sociali. Grazie alla sua prospettiva visionaria, originale e coraggiosa, ha ispirato molti altri artisti e il pubblico mondiale".

La XIV Florence Biennale. Mostra internazionale di arte contemporanea e di design, in corso alla Fortezza da Basso, entra nel vivo con una delle star della manifestazione. Domani alle 17 ci sarà il conferimento del Premio “Lorenzo il Magnifico” alla carriera al fotografo David LaChapelle. In qualità di ospite d’onore è allestito uno spazio per l’esposizone di una selezione di fotografie realizzate tra il 2009 e il 2023, compresa l’opera Gated Community presentata in anteprima alla personale “David LaChapelle per Giacomo Ceruti. Nomad in a Beautiful Land” attualmente in corso alla Pinacoteca Tosio Martinengo di Brescia. Inoltre, per l’occasione, LaChapelle propone in anteprima mondiale la serie inedita dedicata alla Via Crucis, dopo aver lavorato col famoso rapper Tedua che sarà presente alla premiazione dell’ artista.

Intanto prosegue l’esposizione dei 572 artisti provenienti da tutti il mondo.

Sempre domani alle 15.30 ci sarà presentazione e performance del Collettivo Maori Tāhū, che riunisce artisti indigeni Māori della costa orientale dell’Isola del Nord di Aotearoa Nuova Zelanda. Il termine Māori Tāhū è descritto come la prima trama nella tessitura di un abito tradizionale Māori, o come il palo principale di una casa ancestrale tradizionale. I concetti collegano persone e luoghi, metafora della tessitura di una linea diretta di ascendenza, attraverso genealogia, design e storia.

O.Mu.