Una manifestazione in ricordo di Samuel Paty
Una manifestazione in ricordo di Samuel Paty

Firenze, 30 novembre 2020  -  "Arriva nel giorno della Festa della Toscana l'approvazione dell'atto che avevo presentato in ricordo di Samuel Paty,  per sottolineare ogni giorno la sacralità della libertà di chiunque. Non poteva esserci giorno migliore: la Toscana è terra di libertà, di coraggio nella lotta agli estremismi, di rispetto dell'altro, è terra in cui i Lumi della ragione prevalgono sul buio dell'intolleranza e del silenzio omertoso''. A dirlo Stefano Scaramelli (Italia Viva), vicepresidente del Consiglio regionale, primo firmatario della mozione approvata oggi a maggioranza, con l'astensione delle opposizioni, che impegna a intitolare in tutti i Comuni della Toscana una via al professore decapitato in Francia. ''E' un atto - continua Scaramelli - per non dimenticare, per testimoniare ogni giorno la sacralità della libertà di chiunque, anche quella di un professore di fare il proprio mestiere, insegnare. In un anno difficile come questo dobbiamo ricordare con ancora più determinazione la tutela delle libertà e dei diritti di ogni individuo. La Toscana è faro della civiltà e deve continuare ad esserlo per difendere libertà e diritti anche durante la pandemia.

Samuel Paty