Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
18 giu 2022

Impennata di auto e tir, in centro è caos

In media transitano 5.400 veicoli al giorno. Il Comune conta di approvare il piano del traffico a settembre

18 giu 2022
paolo guidotti
Cronaca
L’assessore Patrizio Baggiani
L’assessore Patrizio Baggiani
L’assessore Patrizio Baggiani
L’assessore Patrizio Baggiani
L’assessore Patrizio Baggiani
L’assessore Patrizio Baggiani

di Paolo Guidotti

Traffico, parcheggi e ciclabili. Per settembre la giunta borghigiana annuncia l’approvazione del Piano urbano del traffico, dopo che saranno esaminate le osservazioni presentate dai cittadini e dalle associazioni. Oggi sui viali borghigiani passano 5400 veicoli al giorno, oltre 33mila ne furono conteggiati un anno fa nell’arco di una settimana, e quasi 38mila a novembre. Aumentata l’incidenza dei mezzi pesanti, passati dal 2 al 5%, a causa anche delle limitazioni al passaggio dei mezzi pesanti sul ponte della Brocchi, mezzi dirottati sul capoluogo.

"Il Piano urbano del traffico – dice l’assessore alla Mobilità Patrizio Baggiani – darà una prima risposta importante, ma dovrà essere accompagnato da altri interventi, ben più fondamentali, da parte degli enti gestori delle strade". Si torna a parlare ad esempio di un ponte sulla Sieve da realizzare tra Borgo San Lorenzo e Vicchio, per dirottare il traffico di attraversamento sulla Sagginalese. Un’idea che c’era anche decenni fa, ma caddde nel dimenticatoio.

Ora, in attesa di progetti e finanziamenti dalla Città Metropolitana, Borgo San Lorenzo pensa ai problemi del traffico nel capoluogo. "Confidiamo che dall’analisi delle osservazioni del Put arrivino proposte concrete invece che no a prescindere. Abbiamo sempre operato pensando al domani, anche quando abbiamo scelto di puntare sulla mobilità dolce realizzando 8 km di piste ciclabili", dice Baggiani, che per le piste pensa a qualche messa a punto: "Alcune soluzioni non si sono rivelate idonee, penso a via Roma e piazza Martiri della Libertà, e su questo abbiamo fatto e faremo dei correttivi. Certo una riflessione la apriremo sul loro utilizzo perché ad oggi sono decisamente sottoutilizzate; lavoreremo sul miglioramento della rete esistente e istituiremo zone con limitazioni a 30kmh in centro, dove realizzare ciclovie non è fattibile per la conformazione delle strade. In prospettiva impiegheremo risorse per acquistare cordoli per le ciclabili nelle zone più sensibili".

L’assessore Baggiani non manca di rispondere, indirettamente ma non senza polemica, al sindaco di Vicchio, che aveva lamentato le difficoltà di attraversamento di Borgo San Lorenzo invocando un piano del traffico a livello mugellano: "Borgo San Lorenzo ha cercato di coinvolgere nella discussione e nella redazione tutti i Comuni del Mugello, aprendo un confronto sulla viabilità a livello di area vasta, e invitandoli a presentare osservazioni anche con una Pec ufficiale. Ma ha risposto solo il Comune di Scarperia e San Piero". Vicchio no.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?