Il Pci apre all'accordo a Scandicci: "Ci siamo" - Pci torna a essere punto di riferimento classe operaia

Verso le amministrative, alla conta anche il Pci. Nome e simbolo sono quelli di una volta. L’obiettivo è invece diverso: tornare a essere il punto di riferimento per la classe operaia. L’altra sera alla casa del popolo di Vingone, luogo simbolo per il partito del passato e del presente, il segretario regionale del Pci, Marco Barzanti.

A fare gli onori di casa, insieme ai militanti, Enzo Bellocci che alle scorse amministrative era il candidato sindaco del partito con una propria lista. L’obiettivo è essere presenti anche alle prossime elezioni, ovviamente se ci saranno le condizioni. Alle scorse amministrative Bellocci ottenne il 2,53% con 695 voti totali. "Se c’è spazio per una lista che abbia come valore la fine della guerra in accordo con una sinistra di classe – ha detto il segretario Barzanti – noi ci siamo. Per questo sul territorio avvieremo una serie di incontri per capire come procedere. Questo è un momento davvero difficile sul versante del lavoro, della sanità, sul fronte dell’accoglienza ai migranti. Sembra si siano persi punti di riferimento, diritti e tutele. Per questo il partito comunista vuole tornare in mezzo alla gente, fare testimonianza e recuperare lo spazio concesso al sistema capitalistico".

F.M.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro