Il palazzetto cambia volto. L’opera di Vesod per Strada

Lo street artist è uno dei più importanti di tutta Italia e ha scelto il Chianti. Obiettivo del lavoro è rendere omaggio alle origini del territorio. .

Il palazzetto cambia volto. L’opera di Vesod per Strada
Il palazzetto cambia volto. L’opera di Vesod per Strada

La street art per rendere più prezioso il palazzetto dello Sport di Strada in Chianti. Vesod, uno dei più importanti interpreti dell’arte di strada internazionale, che ha dato forma e connotazione artistica a muri ed edifici di numerose città italiane e del mondo, è al lavoro nel Chianti con un’opera che vuole rendere un omaggio alle origini del territorio e al ciclo della vita espresso attraverso i significati più profondi, le declinazioni più diverse che stanno dentro alla cultura del Sangiovese, vitigno principe del Chianti Classico. Ispirato dal Rinascimento e dal Futurismo, lo stile di Vesod emerge nella narrazione del tema individuato dall’amministrazione grevigiana per la realizzazione del murale con la creazione di forme armoniche e dinamiche. "Il progetto - commenta Gian Guido Maria Grassi -vuole promuovere la diffusione urbana dell’arte contemporanea condividerla e viverla attraverso l’arte". Mentre il tempo fluisce spedito e il mondo in corsa accoglie le trasformazioni il segno di Vesod vuole lasciare un’eredità che le generazioni che verranno sapranno custodire e salvare: i valori della terra, come motori di sostenibilità e fonte di benessere sociale e culturale per le comunità locali. Il percorso di espressione artistica giovanile ha portato la creatività dell’arte partecipativa nel tessuto urbano di Greve in Chianti e delle frazioni. Dalla scorsa estate alcuni luoghi del territorio come Strada, San Polo e Greve si sono arricchiti di laboratori di graffiti e street art e realizzazioni pittoriche sulle pareti esterne di circoli e spazi pubblici. Vesod, nato a Torino nel 1981, si avvicina al mondo dell’arte fin da giovane grazie al padre, pittore surrealista. È a partire dagli anni ’90 che sviluppa il suo interesse per il Graffiti writing e che crea un suo personale linguaggio. L’opera di Strada in Chianti ha dimensioni di 33x10 metri. L’iniziativa è coordinata dagli assessori Ilary Scarpelli, Giulio Saturnini e Maria Grazia Esposito e realizzato da Coop 21.

Andrea Settefonti

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro