Il Natale a Greve. Luminaria con XMas : "Ricorda la Decima". Ma è solo in inglese

La decisione lampo del Comune, la delusione dei negozianti: "Versione commerciale di Christmas, non c’entra la Repubblica sociale". Il sindaco Sottani: "Sostituita perché gli anziani non la capivano".

Il Natale a Greve. Luminaria con XMas : "Ricorda la Decima". Ma è solo in inglese

Il Natale a Greve. Luminaria con XMas : "Ricorda la Decima". Ma è solo in inglese

di Andrea Settefonti

GREVE IN CHIANTI

Il Comune fa togliere la scritta degli auguri di Natale perché quella "Xmas" ricorda la sigla della X (Decima) flottiglia Mas della Repubblica Sociale Italiana. E anche se in tutti i Paesi anglofoni, e non solo, Xmas è una abbreviazione, di uso informale e colloquiale, o commerciale, della parola inglese Christmas, a Greve in Chianti non è così. Qualcuno è passato, ha visto la scritta, ha chiamato l’amministrazione comunale e nel giro di pochi minuti era stata rimossa. "Certo ci siamo rimasti male. Era una degli addobbi di Natale che ci era piaciuta e che avevamo scelto per mettere in piazza Vassallo", spiega la presidente del Centro Commerciale Naturale "Le botteghe di Greve", Caterina Pegazzano. "Sinceramente non capisco. Torno adesso dal Canada dove vive mia figlia e lì è pieno ovunque di queste scritte, rappresenta lo spirito natalizio. Ma qui qualcuno si è allarmato anche se a nessuno di noi era proprio venuto in mente l’associazione con il 1943. E quindi per evitare discussioni, per evitare polemiche e mantenere la pace abbiamo acconsentito a cambiare la scritta con un’altra luminaria".

Cerca di minimizzare sull’accaduto, il sindaco Paolo Sottani. "Abbiamo deciso di sostituire le luminarie – dichiara a La Nazione Sottani - non tanto per il richiamo al fascismo, interpretazione errata segnalata da alcuni cittadini che riteniamo assolutamente ingiustificata e infondata. Quanto per rendere comprensibile e godibile da parte di tutti l’augurio natalizio. Avevamo infatti ricevuto alcune segnalazioni da parte dei cittadini più anziani che non comprendevano la scritta Xmas e avrebbero preferito qualcosa di più facilmente intuibile. Abbiamo dunque colto l’occasione per far installare un addobbo natalizio ancora più suggestivo e gradevole che in tanti ci dicono essere particolarmente apprezzato. La sostituzione della luminaria è avvenuta senza alcun costo per l’ente". Quella dei costi è una risposta indiretta al consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Claudio Gemelli che ha presentato una interrogazione sul cambio di luminaria. "Questa è una spesa inutile e un impegno altrettanto inutile dei propri dipendenti. Ne chiederemo conto in consiglio comunale", ha detto Gemelli che è anche presidente provinciale di FdI. Per quanto riguarda la vicenda in sé, il consigliere sottolinea che "siamo di fronte a una vera e propria ossessione ideologica della sinistra, che vede fantasmi anche in una scritta natalizia". Per tornare al clima natalizio, Pegazzano tiene ad abbassare i toni. "È difficile mettere d’accordo tutti, ma non vogliamo alimentare polemiche. Piazza Vassallo è una bella piazza dove si trova la biblioteca comunale, tre ristoranti, un negozio di olio. Quest’anno c’è gente, si lavora bene". La questione legata alla polemica sulla scritta xmas, tuttavia non è nuova. È successo in tanti altri centri italiani.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro