Gli inganni agrodolci di Caterina de’ Medici

Sabato alle 21 al teatro Niccolini "Anatra all’arancia" sul palcoscenico. Il ricavato della serata sarà devoluto alla Fondazione Ant Italia Onlus.

Gli inganni agrodolci di Caterina de’ Medici

Gli inganni agrodolci di Caterina de’ Medici

Uno spettacolo frizzante e ricercato che trasporterà il pubblico alla corte di Caterina de’ Medici in una rivisitazione storica in cui le relazioni sono il motore di una vicenda intima e colossale dove l’anatra all’arancia é il fil rouge di peripezie e tranelli. Si terrà sabato alle 21, al Teatro Niccolini, "Anatra all’Arancia, gli inganni agrodolci di Caterina", spettacolo promosso dall’associazione di under 40 Firenze Regna in occasione dei festeggiamenti dei 150 anni dello Storico Mercato Centrale di San Lorenzo. Con un testo originale prodotto dalla Compagnia degli opposti "Anatra all’Arancia gli inganni agrodolci di Caterina" debutterà sul palco dello storico Teatro Niccolini con Benedetta Bottai, Giulia Quercioli ed Emanuele Durante. Benedetta interpreta il ruolo di Caterina, scaltra e intelligente sovrana di Francia, rampolla della famiglia de’ Medici di Firenze arrivata alla corte francese da bambina per sposare Enrico II di Valois mentre Giulia quello della rivale, Diane de Poiters, preferita e amante del re. Ha un carattere freddo e altezzoso e sogna di diventare regina e avere re Enrico tutto per sé. Il ricavato dell’evento a sostegno della Fondazione Ant Italia onlus e nel dettaglio al progetto Bimbi in Ant. "Siamo orgogliosi di poter aprire alla città il primo teatro moderno d’Europa - sottolinea il presidente di Firenze Regna Giacomo Criscenti -, un luogo ricco di storia, per festeggiare lo Storico mercato centrale di San Lorenzo e i suoi 150 anni". Per informazioni e prevendita si può chiamare il numero 351 3912244 o scrivere alla mail [email protected].

Rossella Conte

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro