La strage di via dei Georgofili (Pressphoto)
La strage di via dei Georgofili (Pressphoto)

Firenze, 23 maggio 2020 -  Si sposta quasi interamente sul web, a causa dell'emergenza coronavirus, il programma per l'anniversario della strage di via dei Georgofili a Firenze del 27 maggio 1993. I vari appuntamenti si potranno seguire sui canali dell'Associazione dei familiari delle vittime - sito web, pagina Facebook e Youtube - con gli hashtag #LaMemoriaNonSiFerma #StrageViaDeiGeorgofiliFirenze #27maggio1993.

"Quest'anno - spiega il presidente dell'associazione, Luigi Dainelli - causa emergenza Covid19, non è stato possibile realizzare l'appuntamento del 17 aprile al tribunale di Firenze in memoria di Giovanni Chelazzi, così come molti altri incontri e progetti in programma con le scuole e le comunità del nostro territorio. Ma nonostante tutto, non vogliamo rinunciare al nostro anniversario del 26-27 maggio, il primo dopo la scomparsa della nostra ex presidente Giovanna Maggiani Chelli".

"A lei - prosegue - al suo immenso impegno e più in generale al prezioso ruolo delle associazioni delle vittime, dei familiari e delle comunità colpiti da attentati terroristici e mafiosi per la ricerca della giustizia e della piena verità su fatti che hanno profondamente sconvolto e segnato il nostro Paese, è dedicata la ricorrenza di quest'anno".

Il 27 maggio da mezzanotte e mezza è prevista una diretta Facebook da via dei Georgofili: qui alle ore 1.04 verrà deposta una corona di fiori sul luogo della strage. Dalle 9 diretta Fb dal cimitero della Romola, per una corona sulla tomba che riunisce la famiglia Nencioni, vittima della strage, il vigile urbano Fabrizio Nencioni, la moglie Angela Fiume, le figlie Nadia (9 anni) e Caterina (50 giorni di vita). L'altra vittima dell'esplosione fu lo studente universitario Dario Capolicchio.