Firenze, tenta di fuggire dopo un incidente: bloccato e denunciato

Si tratta di un 36enne in stato di ebbrezza e alterazione psicofisica

Una auto della polizia municipale (foto repertorio)
Una auto della polizia municipale (foto repertorio)

Firenze, 10 maggio 2023 - Prima tenta la fuga dopo un incidente poi minaccia gli occupanti dell’altra auto e va in escandescenze infrangendo con la testa il finestrino della loro vettura. Alla fine è stato bloccato dalla polizia municipale di Firenze e denunciato per vari reati tra cui ingiuria, minaccia, danneggiamento e resistenza. Il protagonista di questa vicenda è un 36enne nord africano. L’episodio, si legge in una nota di Palazzo Vecchio, risale alla notte tra domenica sera quando, intorno alle 23.40, una pattuglia della polizia municipale è intervenuta in piazza della Vittoria per i rilievi di un incidente stradale con solo danni. Gli agenti nel corso delle operazioni hanno poi appurato che il sinistro era avvenuto tra due auto poco lontano, all’altezza di via XX Settembre-Ponte degli Alpini ma che poi uno dei coinvolti aveva tentato di darsi alla fuga. Si trattava appunto del 36enne straniero che all’arrivo della pattuglia appariva in evidente stato di alterazione psicofisica. L’uomo, dopo aver ripetutamente offeso e minacciato le altre persone coinvolte nell’incidenza insistendo in particolare nei confronti di due donne, aveva colpito con la testa il vetro dello sportello posteriore sinistro della loro vettura mandandolo in frantumi. Alla richiesta degli agenti si è rifiutato di declinare le proprie generalità e comunque di fornire qualsivoglia tipo di documento, continuando a gridare, agitarsi e a battere la testa sull'asfalto tanto che dalle finestre circostanti si sono affacciate numerose persone, alcune delle quali erano pure scese in strada. L’uomo è stato bloccato e accompagnato presso il Comando di Porta a Prato per l’identificazione. Gli agenti hanno chiesto anche l'intervento di personale sanitario del 118 per le cure mediche che però l’uomo ha rifiutato, così come gli accertamenti con l'etilometro e con il drogatest. Al 36nne, risultato in regola con le norme sull’immigrazione, è stata ritirata la patente di guida italiana e il suo veicolo è stato confiscato. La proprietaria dell’auto danneggiata ha presentato denuncia nei confronti dell’uomo per ingiuria, minaccia e danneggiamento a cui si aggiungono quelle per resistenza, rifiuto delle generalità e rifiuto di sottoporsi agli accertamenti per lo stato di ebbrezza e di alterazione psicofisica.

Nic.Gra.