Franchi, oggi scade il bando. L’incognita delle offerte

Potrebbe essere attivata la procedura speciale prevista dal Codice degli appalti. Gli scenari: una contrattazione diretta potrebbe affidare i lavori senza nuove gare.

La dead line è fissata per le 12 di oggi. Solo allo scoccare di mezzogiorno si saprà se per il bando inerente il restyling dello stadio Artemio Franchi saranno pervenute, o meno, offerte al Comune. Nell’ipotesi in cui non dovesse essere arrivata in piazza della Signoria alcuna offerta, non dovrebbero comunque esserci problemi: con una procedura speciale, infatti, il negoziato senza bando di gara previsto dall’articolo 76 del nuovo Codice degli appalti, permette una contrattazione diretta con un privato per l’affidamento dei lavori senza ripassare da nuove gare pubbliche. Nel caso in cui, invece, dovesse arrivare qualche proposta, la commissione presieduta dal direttore generale del Comune, Giacomo Parenti, aggiudicherà i lavori (per circa 150 milioni di euro) a chi avrà fatto l’offerta più vantaggiosa.

Con le risorse recuperate, l’amministrazione prevede di realizzare tutti gli interventi di restauro: la riparazione e il rinforzo delle strutture esistenti sottoposte a vincolo, compresi la pensilina storica, la palazzina d’onore, la torre di Maratona e le scale elicoidali, oltre alle nuove gradinate per curva Fiesole e curva Ferrovia, comprese le fondamenta delle cosiddette quattro mega colonne a supporto della copertura. Ma anche i nuovi spazi destinati ad atleti e giornalisti, tutti i nuovi servizi igienici, la riqualificazione delle sedute e la copertura dello stadio a partire dal lato curva Fiesole.

Indipendentemente da quello che accadrà oggi, il sindaco Dario Nardella dovrebbe, già nelle prossime ore, contattare il ministro dello sport Andrea Abodi per cercare di fissare, tra la fine dell’anno e l’inizio del 2024, la prima riunione della task force che vedrà attorno al tavolo anche i dirigenti della Fiorentina. In quella sede si parlerà anche della soluzione per giocare durante i lavori, e se l’alternativa Padovani sia del tutto tramontata o meno.

A.P.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro