David Sassoli durante il messaggio alla Toscana
David Sassoli durante il messaggio alla Toscana

Firenze, 30 novembre 2020 - Il coronavirus «ha minacciato duramente la coesione delle nostre comunità, ha aumentato le diseguaglianze, in molti casi ha aggravato le precarie condizioni di tante persone. Da questa emergenza però dobbiamo uscirne insieme perché se c'è una lezione che abbiamo imparato dalla pandemia è il senso della nostra interdipendenza, il valore della solidarietà. Lo abbiamo detto più volte: vogliamo una Europa che non lasci indietro nessuno e che funzioni per tutti e che sia utile a tutti».

Così David Sassoli, presidente del Parlamento europeo, nel videomessaggio al Consiglio regionale in occasione della seduta solenne per la Festa della Toscana. Per Sassoli, «abbiamo davanti una grande sfida, dobbiamo ragionare con mentalità nuova, lanciarci in mare aperto, avere coraggio, avere la possibilità di progettare insieme un futuro più giusto e soprattutto superare i paradigmi economici che ci hanno imposto per dieci anni dalla crisi del 2008 di colpire tante persone e non riuscire ad aiutarle».

La regione Toscana, ha concluso Sassoli, «con il suo immenso patrimonio artistico e culturale, con le sue città, e con i suoi piccoli borghi, con il senso della comunità credo possa dare un grande contributo se continuerà a guardare al mondo con fiducia, con ottimismo, soprattutto se riuscirà ad affrontare con coraggio le sfide della contemporaneità perché la Toscana, terra di grandi artisti ed esploratori, è da sempre un luogo dove tradizione ed innovazione si sposano insieme, dove la storia non guarda al passato, ma guarda al futuro».