Janny e Tiziana cedono gratis la loro casa. Unica condizione: accudire il micio
Janny e Tiziana cedono gratis la loro casa. Unica condizione: accudire il micio

Firenze, 22 agosto 2019 - Le vacanze? Con la formula «gatto e alloggio». Sembra uno scherzo e invece questa originalissima modalità di viaggiare esiste davvero e sembra aver preso ultimamente campo grazie ai social, dove gli appassionati di felini (o di altri animali) si scambiano opinioni, consigli e aiuto. Si tratta della versione «animalista» di una formula già collaudata, quella dello scambio di case fra persone diverse da una parte all’altra del mondo. In questo caso però solo uno dei due soggetti interessati mette a disposizione la propria abitazione, mentre l’altro si offre di accudire gratuitamente l’animale di casa durante l’assenza dei proprietari. Spesso si tratta di «pet» di razza, che hanno bisogno di cure specifiche e che i proprietari preferiscono lasciare nell’ambiente più rassicurante della propria abitazione.

E proprio questo è il caso di Viola Centi, 38 anni, di professione addetta stampa (segue il consigliere Jacopo Alberti in consiglio regionale), ma soprattutto grande appassionata di gatti (ne ha tre). Oggi partirà per Tallinn, in Estonia, dove per cinque giorni accudirà Schopenhauer, un Sacro di Birmania, bellissimo gatto di razza che i padroni devono lasciare per alcuni giorni. «Ho conosciuto la proprietaria di Schopenhauer, Tiziana De Pasquale, su un gruppo Facebook che si occupa di felini – spiega Viola – e che fa dell’ironia su come, per noi appassionati, la vita sia quasi al servizio dei gatti.

Il gruppo si chiama «Un #chemmefrega è per sempre», conta 18mila membri e già nel titolo ironizza sull’atteggiamento dispotico di tanti gatti. Tiziana, originaria di Napoli, oggi vive con il suo compagno in Estonia. Dovendo entrambi andare a Londra non possono portare il loro gatto e hanno offerto ospitalità a chi fosse stato interessato a una vacanza gratis a Tallinn, con casa in centro a disposizione. C’ho pensato un po’ e, con un pizzico di follia, ho accettato».

Oggi è prevista la partenza: all’aeroporto, ad aspettare Viola, ci saranno Tiziana, il suo compagno Janny e Schopenhauer.

«È un gatto delicato – spiega Viola – e detesta la solitudine. Il mio compito sarà accudirlo e fare in modo che non passi da solo l’intera giornata, ma avrò tempo per visitare la città e i dintorni». Intanto l’avvenuta di Viola & Co sarà documentata sulla pagina Fb «Le avventure di Schopy e il biondo» che da tempo racconta le storie del gatto di Tallinn e che ha più di 6mila follower.