Ex Gkn senza pace . Riaperta la procedura per i licenziamenti

185 lavoratori della ex Gkn di Campi Bisenzio (FI) ricevono lettere di licenziamento collettivo. La Fiom-Cgil e la Regione chiedono il tavolo di crisi al Mimit. Il ministro Urso è favorevole ad accogliere un piano presentato dalla Regione.

Ex Gkn senza pace . Riaperta la procedura per i licenziamenti

Ex Gkn senza pace . Riaperta la procedura per i licenziamenti

CAMPI BISENZIO (Firenze)

Una vertenza figlia della crisi dell’automotive in Italia. E’ quella della ex Gkn di Campi, ora Qf in liquidazione dove per la seconda volta sono arrivate le lettere di licenziamento collettivo per i 185 lavoratori rimasti. Se il 9 luglio 2021 per i 420 dipendenti dell’allora azienda attiva nel settore della componentistica per auto fu una doccia fredda, ora le lettere erano nell’aria. Dopo il passaggio da Gkn Driveline Firenze a Qf di Francesco Borgomeo, a dicembre 2021, si era aperto uno spiraglio. Ma niente è stato fatto e, secondo le missive, la colpa sarebbe dell’occupazione della fabbrica. "I licenziamenti trasformano lo stabilimento in un edificio vuoto per il mercato immobiliare. Era l’obiettivo di Borgomeo? Va fatta chiarezza sull’ operazione, sempre nascosta dietro l’inagibilità della fabbrica, quando le sentenze di Tribunale e le ore di sorveglianza richieste, e in parte pagate dall’azienda, dimostrano il contrario" tuona Samuele Lodi, segretario nazionale per la Fiom-Cgil nazionale, in una nota con la Rsu ex Gkn. Il sindacato chiede il tavolo di crisi al Mimit e il ritiro delle lettere. Uguale richiesta dalla Regione. Dice il consigliere delegato alle crisi aziendali Valerio Fabiani: "Voglio vedere come farà ora il governo a non convocare il tavolo nazionale". Il riferimento è al sottosegretario del Mimit, Fausta Bergamotto, che ha detto che non c’erano i presupposti. Ma ieri il ministro Adolfo Urso – prima che i licenziamenti fossero pubblici – ha dichiarato: "Favorevoli ad accogliere il piano che dovrebbe esserci presentato attraverso la Regione".

B. B.