Due sindaci per un progetto a Scandicci: 400 posti letto per studenti accanto al Russell-Newton

La prossima campagna elettorale di Scandicci sarà incentrata sulla firma della convenzione per il completamento del centro Rogers, che prevede 400 posti studentato, una biblioteca e un parco da 30mila mq. Un cambiamento che influenzerà la vita commerciale e culturale della città.

Sarà l’oggetto della prossima campagna elettorale. Il completamento del centro Rogers, partirà fisicamente con la prossima amministrazione. Anche se sarà una medaglia al petto di questa, la firma della convenzione per il piano attuativo che permetterà di cominciare questo grande cammino verso la definitiva sistemazione del cuore della città. L’idea sarebbe quella di partire con lo studentato accanto al Russell-Newton, 400 posti in tutto. Ma sicuramente le priorità realizzative saranno definite dalla nuova amministrazione insieme al soggetto attuatore. Uno dei punti forti sarà portare un pezzo di biblioteca nelle strutture storiche che si trovano all’interno dell’area ex Cnr. Un modo per rendere questo spazio vivibile e vissuto nell’arco della giornata.

L’arrivo degli studenti, nuovi residenti di Scandicci determinerà un cambiamento per quanto riguarda le modalità della vita non solo dal punto di vista commerciale, ma anche da quello culturale. Con la firma della convenzione, anche il parco da 30mila mq, il secondo per superficie di tutta l’area fiorentina passerà al Comune. L’attuale palestrina, l’area per cani resteranno comunque nell’area verde, mentre un pezzo della pista da running sarà sacrificato alle nuove costruzioni. Un pezzo consistente di città, quello pregiato del centro, che deve per forza arrivare al completamento.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro