Don Gambelli: "Ripartiamo dalle periferie"

Don Gherardo Gambelli, nuovo arcivescovo di Firenze, punta sul dialogo interreligioso e la cooperazione missionaria, ispirato dalla sua esperienza in Ciad e come cappellano di un carcere.

Don Gambelli: "Ripartiamo dalle periferie"

Don Gambelli: "Ripartiamo dalle periferie"

"Credo molto nel dialogo interreligioso sperimentato in Ciad, mi piacerebbe continuare la cooperazione missionaria tra le chiese". Lo dice don Gherardo Gambelli, nominato arcivescovo di Firenze lo scorso 18 aprile. Don Gherardo (nella foto), già missionario in Ciad e cappellano del carcere di Sollicciano, sarà ordinato arcivescovo e prenderà possesso della sua nuova sede, il 24 giugno prossimo, nella solennità di San Giovanni, ha risposto alle domande della rivista digitale NotiCum, pubblicata da Missio, organismo pastorale della Cei: "L’esperienza come cappellano in carcere mi fa pensare all’importanza delle periferie, alle quali dobbiamo dare molta attenzione. - ha proseguito don Gambelli - Il Vangelo ci ricorda che c’è più gioia nel dare che nel ricevere. E questa gioia, che ha radici nel vangelo, diventa contagiosa, evangelizza".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro