Il lockdown, e la forzata permanenza a casa, ha portato un record nella raccolta differenziata. Ad aprile, infatti, la percentuale ha sfiorato l’80% (79,20%) per attestarsi a maggio poco sotto il 75% (74,36%). Un trend positivo che parte da inizio anno, dopo l’attivazione del quarto lotto del porta a porta,...

Il lockdown, e la forzata permanenza a casa, ha portato un record nella raccolta differenziata. Ad aprile, infatti, la percentuale ha sfiorato l’80% (79,20%) per attestarsi a maggio poco sotto il 75% (74,36%). Un trend positivo che parte da inizio anno, dopo l’attivazione del quarto lotto del porta a porta, con la parte differenziata ogni mese intorno al 75%. "Sono dati importanti – commenta l’assessore all’Ambiente Silvia Bicchi – con il porta e porta e le buone pratiche abbiamo rivoluzionato il ciclo dei rifiuti. Dobbiamo continuare e puntare con decisione su riduzione e riuso". I numeri sono destinati a crescere ancora con il via all’ultima tranche del porta a porta: in questi giorni infatti è ripartita, con la consegna in cassetta delle lettere informative a oltre 6500 sestesi, il quinto e ultimo atto di trasformazione del servizio raccolta che interessa 179 strade comunali. I 6542 utenti di Colonnata, Camporella, Doccia, Quinto Alto, Cercina e area collinare di Monte Morello riceveranno infatti nelle prossime settimane la visita a domicilio degli incaricati di Alia che consegneranno gratuitamente il kit di raccolta (bidoncini e sacchi) oltre al materiale informativo e i calendari. A chi non sarà presente sarà lasciato un avviso per ritirare successivamente il kit. Per informare l’utenza, applicando tutte le misure di contenimento del contagio da Covid 19, le assemblee pubbliche saranno sostituite da due dirette Facebook fissate per il 14 e 16 luglio. La partenza del servizio nell’ultimo lotto è prevista per il 28 settembre.

Sandra Nistri