Cosmo, elogio all’assenza. Gli scatti di Messina a Rifugio Digitale

FIRENZE Il "Cosmo" di Alessandro Messina è uno spazio all’interno del quale l’uomo ritrova la sua dimensione, tra le linee architettoniche...

Cosmo, elogio all’assenza. Gli scatti di Messina a  Rifugio Digitale
Cosmo, elogio all’assenza. Gli scatti di Messina a Rifugio Digitale

Il "Cosmo" di Alessandro Messina è uno spazio all’interno del quale l’uomo ritrova la sua dimensione, tra le linee architettoniche del mondo che ha costruito e che vive come parte integrante di se stesso. Lo racconta no le sue foto, esposte fino al 21 gennaio al Rifugio Digitale, con una riedizione del progetto sul tema dell’anti-ritratto, curato da Sergio Risaliti. "In ’Cosmo’ Messina chiede a ciascuno di noi di esistere - spiega Risaliti -, ma allo stesso tempo il suo sguardo è un elogio alla mancanza, un culto dell’assenza e una ricerca di un nuovo equilibrio attraverso il ridimensionamento dell’ego". La solitudine dei protagonisti nelle sue fotografie non è intesa come abbandono, ma come qualcosa con cui confrontarsi tutti i giorni, un attimo di immersione nei nostri pensieri, nelle scelte banali o importanti, in cui torniamo piccoli rispetto al mondo.

Classe 1976, Alessandro Messina è nato a La Spezia dove ha sviluppato la duplice carriera di musicista e di fotografo. Formatosi artisticamente come musicista, ha pubblicato quattro album tra il 2008 e il 2016 e parallelamente ha intrapreso la carriera di fotografo. "Un bellissimo viaggio di esplorazione dell’essenza umana, che Rifugio Digitale porta con questa mostra alla comunità - ha detto la vicesindaca e assessora alla cultura Alessia Bettini - ma anche un invito alla riflessione sull’importanza di un rinnovato equilibrio nei nostri spazi interiori e nello scandire del tempo".

O.Mu.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro