Concertone di Capodanno. Niente vetro e trasporti agevolati

Questa sera a Scandicci, in Piazza della Resistenza, si terrà un concerto con grandi artisti per inaugurare il 2024. Divieti e norme di sicurezza sono stati disposti dal Comune. Ingresso gratuito, inizio alle 22. Presentatore Paolo Hendel. Un'occasione per ricordare Erriquez e Sergio Staino.

Concertone di Capodanno. Niente vetro e trasporti agevolati
Concertone di Capodanno. Niente vetro e trasporti agevolati

Un pienone annunciato quello di questa sera in piazza della Resistenza per la tappa di Stazioni lunari, il concerto che inaugurerà il 2024 con la presenza di grandi artisti. Visto il grande afflusso previsto il Comune ha disposto una serie di divieti e di norme legate alla sicurezza: così dalle 20 di oggi fino alle 5 di domani nell’area attorno a piazza della Resistenza sarà vietata la somministrazione di bevande in bottiglie e altri contenitori di vetro, alluminio e altro metallo. Previsti controlli e sanzioni per chi contravverrà al divieto. Al concerto sono attesi arrivi anche da altri Comuni limitrofi, oltre che da Firenze: gli spettatori per raggiungere piazza della Resistenza potranno usufruire della tramvia che sarà in funzione tutta la notte (linea 1, fermata Resistenza) con la possibilità di salire in tram utilizzando le diverse aree di sosta lungo il percorso, compreso il parcheggio di Villa Costanza sulla A1. Il Capodanno di Scandicci, promosso dal Comune di Scandicci e organizzato da La Scena Muta con idea e direzione artistica di Francesco Magnelli, vedrà sul palco artisti d’eccezione con Ginevra di Marco, Bandabardò (che in questo concerto vede in formazione Finaz, Nuto, Don Bachi e Orla) e Piero Pelù per la prima insieme in scena. I protagonisti della serata canteranno e suoneranno insieme canzoni del loro repertorio ma anche alcune cover di brani che amano in modo particolare. L’inizio della serata, a ingresso gratuito, è fissato per le 22 e nelle vesti di presentatore ci sarà Paolo Hendel: il concerto sarà dedicato a Erriquez leader della Bandabardò scomparso nel 2021 e a Sergio Staino che, invece, se n’è andato nell’ottobre scorso.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro