Incentivi per cambiare auto, bando del Comune di Firenze. Ecco la guida

A disposizione 3.500 euro per un’auto a benzina o 5mila per una elettrica. I requisiti

Firenze, 29 novembre 2023 – Il Comune di Firenze è a favore della sostenibilità, è stato infatti predisposto un bando pubblico che mette a disposizione 3 milioni di euro, per l’acquisto di auto meno inquinanti. Il contributo per un privato può arrivare a 3.500 euro per un’auto a benzina o 5.000 per una elettrica. I cittadini che vogliono partecipare al bando dovranno avere un Isee massimo di 50 mila euro. “Le novità su cui ho lavorato in questi mesi sono molto importanti: con i tre milioni in più e con la possibilità di acquistare anche auto usate diamo una spinta importante al ricambio dei mezzi inquinanti. È la prima volta che i bandi finanziano anche l’acquisto delle auto usate e questo, assieme alla progressività in base all’Isee, rende evidente la nostra volontà: una transizione giusta che stia a fianco delle persone ed aiuti chi ha meno disponibilità economiche”, dichiara l’assessore all’ambiente Andrea Giorgio

La guida: qui il pdf

Gli incentivi

Potranno fare richiesta di incentivi i soggetti privati (persone fisiche) residenti a Firenze con una certificazione Isee fino a 50 mila euro; e i soggetti giuridici quali: micro, piccole e medie imprese aventi sede legale od operativa nel Comune di Firenze e nei Comuni dell’agglomerato; lavoratori autonomi titolari di partita Iva residenti nel Comune di Firenze e nei Comuni dell’agglomerato; enti del terzo settore iscritti al Registro unico nazionale del terzo settore aventi sede legale od operativa nel Comune di Firenze o nell’agglomerato.

Si ricorda che per ‘agglomerato di Firenze’ si intende il Comune di Firenze e i comuni limitrofi di Bagno a Ripoli, Campi Bisenzio, Scandicci, Sesto Fiorentino, Calenzano, Lastra a Signa, Signa.

I veicoli ammessi 

I nuovi incentivi seguono e ampliano quanto fatto in questi anni dal Comune per supportare cittadini e imprese nel ricambio dei mezzi più inquinanti. I vecchi bandi sono scaduti il 31 ottobre scorso e hanno visto disponibili 3 milioni e mezzo di euro. Adesso il nuovo bando aprirà nei prossimi giorni (verrà pubblicato sulla rete civica del Comune e sul sito di Sas) e scadrà a settembre 2024.

La novità principale, come detto, è nella tipologia dei veicoli ammessi a contributo: oltre a quelli ad alimentazione elettrica, elettrica plug-in, ibrida-elettrica, a gpl e metano o bifuel, viene ora ricompresa anche l’alimentazione a benzina (anche mild-hybrid) e i soggetti giuridici potranno beneficiare del contributo anche per l’acquisto di veicoli ad alimentazione Diesel Euro6. Altra novità: potranno essere acquistati anche veicoli usati di queste categorie, con l’esclusione dei veicoli diesel.

Per i residenti, gli investimenti ammissibili a contributo riguarderanno esclusivamente l’acquisto di una autovettura di prezzo inferiore a 40.000 euro. In caso di acquisto di veicoli usati, il prezzo di acquisto del veicolo dovrà essere inferiore a 20.000 mila euro.

Per i soggetti giuridici sarà invece possibile ottenere contributi per l’acquisto di tutte le tipologie di veicoli senza limiti di valore.

I privati potranno acquistare un solo veicolo mentre le persone giuridiche potranno chiedere il contributo per non più di due. L’entità massima del contributo è stabilità nel 50% del costo totale.

Entità dei contributi

I contributi disponibili per cittadini privati saranno regolati in base all’Isee. Per accedere al bando questo non dovrà essere superiore a 50 mila euro. Sono state individuate due fasce di contributi, Isee inferiore o uguale a 36 mila euro, o Isee superiore a 36 mila euro e fino a 50 mila. I privati potranno acquistare un solo veicolo mentre le persone giuridiche potranno chiedere il contributo per non più di due. L’entità massima del contributo è stabilità nel 50% del costo totale.

Gli incentivi che saranno erogati varieranno in base all’Isee e alla tipologia di veicoli: per un’auto elettrica nuova il contributo massimo è di 5000 euro, per una elettrica usata 4000 euro; per un gpl il contributo massimo per un’auto nuova è di 4000 euro mentre per un’auto usata si arriva fino a 3200 euro; per un veicolo a benzina si va da 3500 a 2800 euro a seconda che l’auto sia nuova o usata.

Per le persone giuridiche, il contributo può arrivare a 8000 euro per un veicolo elettrico nuovo o 6400 euro per un elettrico usato, mentre per un Euro 6 si arriva a 5000 euro per il nuovo o 4000 per l’usato.

L’importo complessivo delle risorse disponibili sarà suddiviso in un fondo per residenti persone fisiche (70% pari a 2,1 milioni) e il resto per i soggetti giuridici (525 mila euro). Tutti questi incentivi comunali sono sommabili a quelli statali in essere.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro