Firenze, 10 luglio 2019 - Katy Perry, Kendall Jenner, sono tante le vip che decidono di tingere i loro capelli in sgargianti tonalità. Gialli, rossi, azzurri, verdi e altre tinte, ormai, i colori della chioma, riccia o liscia che sia, sono come coriandoli lanciati in aria nelle nostre città. Basta fare un giro per le strade di Firenze, centro o periferia, per trovarsi di fronte a ragazze e ragazzi, anche qualche meno giovane, con la testa colorata di tonalità sgargianti e per la verità un pochino impegnative. Poi cosa passi per la mente a chi si sveglia la mattina e decide di andare dal parrucchiere per colorarsi i capelli verdi, azzurri o gialli, è una domanda che non trova una risposta immediata, se non nella grande voglia della gente di avere una propria identità, forte e decisa, con la voglia di incuriosire o di far discutere.

Una spiegazione però, secondo la psicologa newyorkese Vivian Diller, sarebbe di natura psicologica. Cambiare colore di capelli infatti mostrerebbe un animo inquieto, che si annoia facilmente e che è sempre alla ricerca di stimoli nuovi. In particolare, chi sceglie tonalità sgargianti ha una personalità molto forte e sente il bisogno che tutti la riconoscano.

Per il professor Roberto Pani, docente di Psicologia Clinica all’Università di Bologna, il cambio del colore dei capelli molto spesso coincide con il desiderio di esprimere determinate emozioni, non importa di quale natura esse siano. Ma che cosa vogliamo dire, più nello specifico, con la scelta di un colore piuttosto che un altro? Per esempio il biondo è sinonimo di eleganza e dolcezza, volendo dare una motivazione psicologica, è una scelta che fa chi vuole comunicare anche esternamente il proprio carattere solare, poi per capire se ciò è vero si pensi alla espansività dei nord europei, è superiore rispetto a chi ha i capelli scuri del mediterraneo?

Quesiti a parte, è certo che chi cambia colore scegliendo quelli più appariscenti sicuramente non vuole passare inosservata o inosservato. In particolare, chi sceglie tonalità sgargianti ha una personalità molto forte e sente il bisogno che tutti la riconoscano. Quando si è arrabbiati si usa dire che si ha un diavolo per capello, ora anche il buon lucifero non è scontato che sia rosso, anzi può essere di tanti colori. Certo è che ora sono tante le vip, cantanti, attrici e attori, anche calciatori, che decidono di tingersi i capelli, passando repentinamente da un colore ad un altro. La parola d’ordine è solo una: fare tendenza, a costo di essere sopra le righe con cambiamenti shock.