La morte di Fabrizio Borghini, cordoglio dagli organizzatori di Villa Vittoria

“Siamo sgomenti e addolorati”

Al centro Fabrizio Borghini

Al centro Fabrizio Borghini

Firenze, 15 ottobre 2023 – Cordoglio e vicinanza alla famiglia del giornalista e scrittore Fabrizio Borghini, scomparso ieri, da parte degli organizzatori della rassegna culturale Villa Vittoria Cultura Giovanni Fittante, Lorenzo Becattini e Cosimo Ceccuti.

“Sono sgomento e addolorato per la scomparsa di Fabrizio Borghini. E' una grave perdita, personale, perché Fabrizio era un amico, e per l'intera città di Firenze, alla quale ha dato tantissimo. Esponente culturale fiorentino, oltre che autore e saggista, ha collaborato con noi per tutta la stagione 2023 della rassegna Villa Vittoria Cultura, dando un contributo importante. Mancherà a tutti noi”, queste le parole di Giovanni Fittante, presidente e fondatore di Villa Vittoria Cultura.

“Se pensiamo a una persona amante della cultura, ad un uomo gentile, appassionato del proprio lavoro e instancabile nel proporre sempre nuove iniziative, ebbene ci viene in mente subito Fabrizio Borghini. Adesso terremo nel cuore iil suo ricordo come fonte di ispirazione. Grazie per tutto quello che hai fatto per noi Fabrizio, anche valorizzando il progetto Villa Vittoria cultura. Condoglianze ai familiari”, è quanto afferma il presidente di Firenze Fiera, Lorenzo Becattini.

Conclude il presidente della Fondazione Spadolini Nuova Antologia, Cosimo Ceccuti: “Una perdita inattesa quanto grave quella di Fabrizio Borghini. Vicino da sempre a Giovanni Spadolini, alla Fondazione ed a me personalmente. Mi rendeva in ogni occasione partecipe alle sue iniziative, a Firenze come a Castiglioncello, dove trascorrevamo l’estate. Tra le altre la prefazione al suo primo volume delle testimonianze sui rioni della sua Firenze. Città che conosceva ed amava come pochi, sia nel patrimonio artistico che nella natura complessa dei suoi abitanti. Viene meno un giornalista autentico, che ha dato tutto se stesso alla professione, ma soprattutto un uomo vero, semplice quanto ricco di valori etici e culturali. Mi stringo con infinito affetto a Lorenzo e ai familiari nel loro desolato dolore”.