Bartali e Gimondi, campionissimi per la pace

L'evento dedicato a Gino Bartali e Felice Gimondi a Firenze celebra i valori di coraggio, rispetto e solidarietà tramandati dai due campioni del ciclismo, con omaggi, conferenze e attività per i bambini.

Bartali e Gimondi, campionissimi per la pace

Bartali e Gimondi, campionissimi per la pace

FIRENZE

"La pace si costruisce ogni giorno e si dimostra coi fatti, con coraggio, rispetto, solidarietà, costanza e determinazione come hanno fatto con generosità assoluta i campionissimi Gino Bartali e Felice Gimondi che ci hanno trasmesso valori positivi e inclusivi attraverso lo sport e nella loro vita quotidiana attraverso l’impegno per gli altri". Monica Baldi, vicepresidente di Ars Pace introduce così l’evento di questo pomeriggio dedicato ai due grandi campioni del ciclismo e organizzato dalla sua associazione con Panathlon International Area 6 Toscana, il patrocinio del Comune di Bagno a Ripoli, del Coni Toscana, dei Panathlon club di Firenze e Medicea e del nostro giornale. Si parte alle 14,30 con uno speciale omaggio a Gino Bartali e la deposizione di una corona di fiori in fascia tricolore vicino alla sua casa natale a Ponte a Ema, accanto al Museo del Ciclismo che porta il suo nome dove eccezionalmente vengono esposte le maglie di "Ginettaccio" del Tour de France 1938/48 e di Gimondi del Mondiale del 1973, insieme alle biciclette dei campioni, di cui una proveniente dal Museo Tino Sana di Bergamo. Alle 16 nella sala consiliare di Bagno a Ripoli la conferenza "Bartali & Gimondi: campionissimi per la pace" moderata dal giornalista Gianfranco Jost. A conclusione alle 17,30 al Giardino dei Ponti di Bagno a Ripoli i bambini dai 7 ai 12 anni possono provare le biciclette nel percorso del "Gimondi cup" accompagnati dal presidente Massimo Gimondi con gli istruttori della Federazione ciclistica italiana e il team del Centro spirituale del ciclismo.

Manuela Plastina