Alluvione, da Intesa plafond di 1 miliardo per la Toscana

Tassi agevolati a famiglie e imprese danneggiati da alluvioni

Gli aiuti di Intesa Sanpaolo
Gli aiuti di Intesa Sanpaolo

Firenze, 6 novembre 2023 - La banca Intesa Sanpaolo annuncia la sospensione delle rate di mutui e finanziamenti e mette a disposizione oltre 1 miliardo di euro "a sostegno delle famiglie e delle imprese che hanno subito danni, a seguito del grave evento calamitoso avvenuto in Toscana". Il plafond, spiega una nota, è destinato alle famiglie, alle imprese, ai piccoli artigiani e commercianti, alle aziende del settore agribusiness e agli enti del Terzo Settore che hanno subito danni, dando loro un sostegno immediato mediante nuovi finanziamenti a condizioni agevolate e con un pre-ammortamento fino a 36 mesi per le imprese. Intesa Sp ha deciso anche la "sospensione senza interessi fino a 12 mesi dei mutui prima casa per le famiglie in difficoltà" la "sospensione fino a 24 mesi della quota capitale dei finanziamenti esistenti per imprese e privati", l'"azzeramento per 12 mesi delle commissioni su transazioni Pos fino a 30 euro e gratuità del canone SoftPos, Pos Mobile e Virtuali". Il gruppo Intesa Sanpaolo prevede inoltre la possibilità di richiedere la sospensione fino a 24 mesi della quota capitale delle rate dei finanziamenti esistenti per famiglie e imprese residenti nelle zone colpite dall'alluvione. Per le famiglie con un mutuo prima casa relativo a un immobile con danni irreversibili e Isee inferiore a 35.000 euro, è richiedibile anche la non applicazione degli interessi di sospensione per i primi 12 mesi. Le imprese, i piccoli artigiani e i commercianti nonché le aziende del settore agribusiness e gli enti del Terzo Settore che hanno subito danni potranno inoltre richiedere per 1 anno sia l'azzeramento delle commissioni sui pagamenti Pos per transazioni fino a 30 euro che la gratuità del canone su SoftPos, POS Mobile e Virtuali. "In questo momento di emergenza intendiamo rispondere in modo tempestivo alle esigenze e alle sofferenze degli abitanti della Toscana colpiti dall'alluvione, attivando ogni mezzo a nostra disposizione - dichiara Tito Nocentini, direttore regionale Toscana e Umbria Intesa Sp - Mettiamo in campo interventi molto consistenti, concreti e immediati, per contribuire al superamento di questa fase in modo da rendere possibile alle imprese di proseguire nella loro attività e alle famiglie di affrontare questa situazione di emergenza".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro