Alluvione, Monni: “Nessun segnale di vita da parte del Governo”

L'affondo dell'assessora: “Siamo un po' stanchi delle passerelle senza costrutto”

La discarica di rifiuti a Prato (Foto Attalmi)
La discarica di rifiuti a Prato (Foto Attalmi)

Firenze, 20 novembre 2023 - "Non c'è nessun segnale di vita da parte del Governo" a fronte dei danni dell’alluvione in Toscana, "e sinceramente siamo un po' stanchi delle passerelle senza costrutto". Lo ha affermato Monia Monni, assessore alla Protezione civile della Regione Toscana, parlando a margine della presentazione della proposta di emendamento al Dl Anticipi oggi a Firenze nella sede del Pd Toscana. Monni ha poi detto che a livello nazionale “questa emergenza incrocia una discussione più ampia sul Dl Ricostruzioni che nella proposta del Governo individua come figure commissariali che non sono i presidenti regionali. C'è stata una battaglia molto dura da parte delle Regioni che alla fine unanimemente hanno dato parere contrario, ma il governo è indisponibile a ragionare anche su questo". Secondo Monni "è difficile dialogare da soli, bisogna essere in due per dialogare, e finora abbiamo sentito le dichiarazioni di guerra del ministro Musumeci che si reca nel comune più colpito dall'alluvione e senza il minimo di rispetto per chi ha perso tutto si occupa di politica e non di aiutare la popolazione, abbiamo visto poco altro. Auspicavo che questa fosse solo una posizione del ministro e il governo avesse un atteggiamento diverso, ma la discussione che c'è stata sulla mozione del Pd ci dimostra che le cose non stanno così e quindi siamo molto preoccupati".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro