Allegare sempre i documenti delle spese sostenute in emergenza

Contributo immediato sostegno: domande ricorrenti su rimborso, documenti, dichiarazioni, pagamenti. Risponde il Comune: no al rimborso, sì a documenti, dichiarazioni e pagamenti.

Ecco altre domande ricorrenti fra i cittadini.

j È previsto il rimborso del costo del bonifico?

No, non è previsto.

j Per i beni mobili se il contributo viene calcolato in modo forfettario è necessario allegare i documenti di spesa? Sì, è necessario allegare i documenti di spesa.

j Chi sono i soggetti deputati al rilascio della dichiarazione di inagibilitàordinanza di sgombero dell’immobile?

Per la dichiarazione d’inagibilità occorre rivolgersi agli uffici comunali competenti o ai vigili del fuoco. L’ordinan- za invece compete al sindaco. La regolarità urbanistica edilizia è oggetto di dichiarazione da parte del richiedente e anche da parte del tecnico in perizia.

j Poiché il Comune procederà al controllo a campione delle domande e non delle perizie, quale delle due dichiarazioni è quella prevalente?

Per l’erogazione del contributo, il Comune dovrà controllare l’intera documentazione a corredo, di cui fa parte integrante la perizia. Vale la domanda a cui deve essere allegata la perizia. j Per accedere al sostegno dei 5mila euro è obbligatorio avere una dichiarazione di inagibilitàordinanza di sgombero dell’immobile?

No.

j Per rendicontare il "contributo immediato sostegno" si possono accettare fatture che non fanno riferimento ad alcun documento che riporti il pagamento?

Le fatture possono essere pagate in contanti e quindi non avere un documento che attesti il pagamento. In questo caso però dovranno riportare timbro e firma del venditore a quietanza dell’avvenuto pagamento in contanti. E’ sempre comunque preferibile il pagamento elettronico.

li.cia.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro