Alessio", Nico Vascellari presenta la sua performance a Palazzo Vecchio"

Nico Vascellari presenta 'Alessio', una performance che unisce danza, urla e affreschi del Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio. Un'opera video che entrerà nella collezione del Museo Novecento in collaborazione con Kinkaleri.

"La performance è reale ancor prima che metafora. È un modo per testare la realtà e sottoporla a stress". L’artista Nico Vascellari spiega così la sua performance ’Alessio’, presentata ieri nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio. A Roma, un ragazzo fischia fuori da un bar imitando il canto degli uccelli. Il tempo e la vita scorrono tranquilli, le auto si muovono, la gente parla, beve il caffè. A Firenze, ’Alessio’ è un’azione di danza che coinvolge oltre 30 performer. Il movimento si sposa agli affreschi del Salone, affollati da corpi in azione nelle battaglie che celebrano Cosimo I de’ Medici. La contemplazione coinvolge tutti i sensi mentre risuonano le urla di quelle lotte. "Alessio è questo e molto altro - proseguono i curatori Sergio Risaliti e Stefania Rispoli -, è un’opera che nasce da quelle immagini ma non solo, è un lavoro attorno alla gestualità e alla sua istintività, è un ragazzo che fischia fuori da un bar". L’azione diverrà un’opera video che entrerà nella collezione del Museo Novecento. Progetto in collaborazione con Kinkaleri.

O.Mu.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro