Al via la nuova campagna di Alia: "Fare squadra e aiutarci a vicenda"

Alia Multiutility ha presentato la campagna "Tenere la città pulita è un gioco di squadra" al Palazzo Wanny di Firenze. L'iniziativa promuove il coinvolgimento di tutti, dai cittadini agli operatori, per mantenere la città pulita. La campagna include uno spot televisivo e radiofonico che utilizzano il linguaggio dello sport per sensibilizzare sull'importanza del decoro urbano.

Al via la nuova campagna di Alia: "Fare squadra e aiutarci a vicenda"

Al via la nuova campagna di Alia: "Fare squadra e aiutarci a vicenda"

Ieri mattina al Palazzo Wanny, arena polifunzionale inaugurata due anni fa grazie all’impegno di Wanny Di Filippo patron del Bisonte Volley, Alia Multiutility ha presentato la nuova campagna di comunicazione "Tenere la città pulita è un gioco di squadra". Una location dunque che si è rivelata lo scenario ideale per questa presentazione e che indica in modo chiaro e diretto il richiamo al gioco di squadra che Alia vuole sottolineare: impegnarsi tutti dagli operatori ai cittadini per mantenere la città pulita.

Tra i presenti oltre ai vertici di Alia Multiutility tra cui il presidente Lorenzo Perra, Giuseppe Meduri direttore relazioni esterne comunicazione e sostenibilità, anche i rappresentanti di Bam (Business activity monitoring) Chiara Ferrari l’agenzia vincitrice della gara creativa a cui è stata affidata la campagna, e l’assessore all’ambiente del comune di Firenze Andrea Giorgio. Anche alcuni dipendenti Alia che sono protagonisti nello spot pubblicitario che apparirà nelle nostre tv.

"Abbiamo scelto un linguaggio universale quello dello sport. Fare squadra significa aiutarci e vicenda ed è un lavoro che non si ferma quando gli operatori finiscono di lavorare, ma deve esserci la collaborazione di tutti. Ciascuno deve fare la sua parte", commenta Giuseppe Meduri.

"Con il coinvolgimento dei nostri operatori abbiamo voluto sottolineare il gioco di squadra e abbiamo voluto che fossero i loro volti a rappresentarci, così come lo sono tutti i giorni", commenta il presidente Perra.

Una campagna che richiama l’attenzione al decoro, invitando dai più piccoli ai più grandi a fare la loro parte per evitare "costi esorbitanti dell’inciviltà", come dice Perra "pari circa a 20milioni di euro".

Lo spot pubblicitario, inizia dall’inquadratura di un ragazzino che vede un sacchetto di rifiuti abbandonato e con una serie di passaggi, tra colpo di tacco, bagher, battuta e schiacciata, il sacchetto finisce nel cassonetto della differenziata, proprio dove dovrebbe stare. Sarà arricchito anche da uno spot radio che ricorda la telecronaca di una partita. La mattinata è proseguita con la consegna delle felpe Alia da parte dell’assessore Giorgio ai dipendenti che hanno partecipato allo spot. "Ringrazio gli operatori che tengono pulita la nostra città. Sono persone che quotidianamente vanno aiutate a far bene il loro lavoro", conclude l’assessore Andrea Giorgio.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro