Agnese Mori campionessa nello sport e nello studio

Agnese Mori, campionessa di pattinaggio artistico, vince il Premio Fiamme Gialle Studio e Sport per il Fair Play Menarini 2024 in Toscana. Il premio celebra giovani talenti che eccellono sia nello sport che a scuola.

Agnese Mori campionessa nello sport e nello studio

Agnese Mori campionessa nello sport e nello studio

E’ Agnese Mori, campionessa livornese di pattinaggio artistico a rotelle, la vincitrice del Premio speciale Fiamme gialle Studio e Sport per l’edizione Fair Play Menarini 2024. Continuano gli appuntamenti del Premio Internazionale, dopo l’annuncio nella sede del Coni a Roma dei vincitori della 28° edizione del premio. Ieri, nella sede della Regione Toscana è stato appunto il momento del Premio speciale Fiamme gialle Studio e Sport, istituito in collaborazione con il Coni Toscana e i Gruppi sportivi della Guardia di finanza. Il riconoscimento viene assegnato ogni anno a giovani campioni che si sono distinti per risultati eccellenti sia sportivi che in ambito scolastico.

Alla cerimonia hanno partecipato il governatore toscano Eugenio Giani, la sindaca di Fiesole Cristina Scaletti e l’assessore allo Sport del Comune di Firenze Cosimo Guccione.

"Con soddisfazione premiamo la giovane Agnese Mori, vera e propria promessa del pattinaggio artistico a rotelle italiano ed europeo, il cui nome viene da oggi iscritto nell’Albo d’Oro del Fair Play - ha detto il presidente - L’edizione di quest’anno del Premio internazionale Fair Play Menarini, così ricco di atleti uomini e donne che con i loro successi e le loro carriere hanno incarnato i più alti valori dell’etica sportiva, non fa altro che consolidare il già saldo legame tra il Premio Fair Play e il territorio della Toscana".

Agnese Mori ha vinto la Coppa Europa Juniores 2022 di pattinaggio artistico a rotelle a pochi mesi di distanza dal conseguimento del diploma di maturità al liceo delle Scienze umane con 100/100. Il premio ricevuto le consentirà di allenarsi al Centro sportivo della Guardia di finanza di Castelporziano, assieme agli altri due giovani finalisti del Premio: la promessa del basket Guido Pellegrini di Pisa e il campione di pattinaggio freestlyle in linea Alessandro Cosentino di Lucca.

"La missione del Premio Internazionale Fair Play Menarini è trasmettere alle nuove generazioni i valori sani della competizione – hanno spiegato Antonello Biscini, Valeria Speroni Cardi ed Ennio Troiano, membri del Board della Fondazione Fair Play Menarini – Il Premio Fiamme gialle Studio e Sport è la dimostrazione che con impegno, lealtà e rispetto delle regole si può eccellere sia nello sport che sui banchi di scuola". Mercoledì 3 luglio la cena di gala a Piazzale Michelangelo e giovedì 4 luglio gran finale al Teatro romano di Fiesole con la cerimonia di premiazione.

O. Mu.