Aeroporto "Il ricorso non è escluso"

Il sindaco Falchi risponde al renziano Toccafondi: "Finché non abbiamo l’atto non possiamo giudicare"

Aeroporto "Il ricorso non è escluso"
Aeroporto "Il ricorso non è escluso"

Il ricorso non è escluso ma, al momento, è assolutamente prematuro. Una risposta interlocutoria quella che il sindaco Lorenzo Falchi ha dato, nell’ultima seduta del consiglio comunale, all’interrogazione presentata dal capogruppo di Italia Viva Gabriele Toccafondi che chiedeva lumi sull’intenzione del Comune di Sesto di rivolgersi di nuovo o meno alla giustizia amministrativa per stoppare l’iter per l’ampliamento dell’aeroporto di Firenze. "L’eventuale ricorso – ha spiegato Falchi – si fa su un atto approvato e attualmente siamo nelle fasi preliminari della commissione di Via che non si è ancora espressa. Finché non abbiamo un atto non possiamo giudicare qualcosa che non c’è. Confido che la commissione possa recepire le indicazioni e prescrizioni sul precedente masterplan date dal Tar e dal Consiglio di Stato che, di fatto, hanno bloccato il percorso del progetto. Dal punto di vista della valutazione politica, invece, non cambia la nostra idea di contrarietà assoluta sul nuovo aeroporto di Firenze ma non possiamo procedere a un ricorso formale senza un atto ufficiale".

Ironica la replica di Toccafondi che ha etichettato come democristiana la risposta di Falchi, definizione decisamente non gradita dal primo cittadino: "Non è vero che a Sesto non c’è niente, come si sente dire spesso – ha proseguito il capogruppo IV – c’è sicuramente il dibattito sull’aeroporto. Vero è che al momento la commissione di Via non si è espressa ma ci sono molti indizi della direzione che potrà prendere il Comune di Sesto a partire dal parere negativo presentato il 5 ottobre scorso. L’interrogazione, comunque, aveva l’obiettivo di far notare una incongruenza: a Sesto infatti Pd e Sinistra governano insieme e insieme firmano il ricorso contro l’aeroporto mentre a Firenze sono nella stessa coalizione per le prossime amministrative ma dell’aeroporto non si parla".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro