Firenze, Leo Gullotta e Fabio Grossi in scena con ‘In ogni vita la pioggia deve cadere’

Il 24 febbraio al Teatrodante Carlo Monni

Leo Gullotta e Fabio Grossi

Leo Gullotta e Fabio Grossi

Firenze, 22 febbraio 2024 – Il celebre attore Leo Gullotta, già David di Donatello, Nastro d’argento e Globo d’oro, salirà sul palco del Teatrodante Carlo Monni di Campi Bisenzio, in piazza Dante 23, a fianco del compagno di vita Fabio Grossi in “In ogni vita la pioggia deve cadere”, spettacolo scritto e diretto dallo stesso Grossi e prodotto da TSA, Stefano Francioni Produzioni e Argot Produzioni. Appuntamento sabato 24 febbraio ore 21 con la storia di Papi e Piercarlo, due uomini che si amano e che vivono insieme con tranquillità e serenità fino a che, un giorno, arriva “la pioggia” e questa vita, ideale, viene stravolta. Le attività del Teatrodante Carlo Monni sono a cura di Fondazione Accademia dei Perseveranti con la collaborazione e il sostegno di Regione Toscana, Comune di Campi Bisenzio, Chiantibanca, Unicoop Firenze (info e prezzi www.teatrodante.it). Altro appuntamento quello di domenica 25 febbraio alle ore 16.30, quando sarà in scena la produzione Fondazione Accademia dei Perseveranti dedicata ai più giovani “L’elefantino millecolori” (età consigliata 3-5 anni) di Valentina Cappelletti e Guido Materi e con Valentina Cappelletti ed Emanuel Baldi. Si tratta della storia di un elefante che, sebbene abbia orecchie grandi e proboscide come tutti gli altri, ha la pelle gialla, arancione, rossa, rosa, porpora, blu, verde, bianca e nera e che si ritrova improvvisamente stanco della sua diversità. Perciò decide di partire per un lungo viaggio nella giungla alla ricerca di qualcosa che lo faccia apparire, infine, come tutti gli altri e scoprendo qualcosa di sé che non aveva mai immaginato. Da non perdere l’inaugurazione della mostra “D’Acqua e di Luce” con acquerelli e poesie di Linda Paoli sabato 24 febbraio alle 17.30 presso il Teatrodante, nell’ambito della rassegna “Quel due”, pensata per ricordare il disastro dell’alluvione del 2 novembre scorso che ha piegato parte della Toscana tra cui Campi Bisenzio. Attraverso i materiali scelti, l’artista ha voluto rappresentare il carattere dei campigiani, apparentemente ruvidi fuori ma sempre disponibili a dare una mano al prossimo nei momenti difficili. “Le opere” dichiara Paoli “vengono unite da un progetto di verbo/immagine, una sperimentazione che aiuta a unire l’immagine con le sensazioni e i sentimenti della scrittura”. La mostra sarà visitabile dal 24 febbraio al 5 marzo. “In ogni vita la pioggia deve cadere” racconta la storia di una vita, la vita di due persone che vivono assieme e che si amano. Oggi si può dire che viene raccontata una “famiglia arcobaleno”, ma senza figli, solo due persone. Punto focale è la casa, che accoglie questa unione. Due persone di età differente, non la classica tipologia di bellezza, ma persone vere: gioie e dolori, con tanta fantasia. Papi e Piercarlo sono due uomini che svolgono la propria esistenza con tranquillità e serenità fino a che, un giorno, arriva “la pioggia” e questa vita, ideale, viene stravolta. Quando ci sono problemi, non siamo mai preparati ad affrontarli, ma lo si deve fare. La commedia parla d’amore, di umanità, di verità, di condivisione. In scena due attori, una casa, due vite che sono una vita. Maurizio Costanzo 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro