Dall’Ucraina a Firenze, i murales di Banksy sui palazzi distrutti

In esclusiva al cinema Astra la video installazione delle opere raffigurate tra le macerie di Kiev

murales di Bansky

murales di Bansky

Firenze, 22 febbraio 2024 - Il cinema Astra presenta in un’occasione unica Murals, una video-installazione che riprende i murales realizzati dallo street artist britannico Banksy sui palazzi di Kiev e dintorni nel 2022, tra rovine abbandonate e luoghi intaccati dai bombardamenti. Sabato 24 febbraio, dalle ore 13 alle 14, l’opera sarà proiettata all’Astra a ciclo continuo nell’arco di un’ora: per l’occasione le poltroncine scompariranno sotto il pavimento e la superficie della sala sarà percorribile nella sua interezza, a ingresso libero. L’opera potrà inoltre essere vissuta dalla giornata di sabato per 2 settimane anche in VR (Virtual Reality) con gli appositi visori forniti al pubblico negli spazi dell’Astra da Gold, supporting partner delle esperienze VR dello Stensen. (Visione gratuita, massimo 2 persone alla volta, su prenotazione). Firenze, grazie alla Fondazione Culturale Niels Stensen, è una delle 5 città al mondo insieme a Berlino, Tallinn, Washington e Varsavia a proiettare questa opera, unica nel suo genere, a due anni esatti dall’invasione russa dell’Ucraina. Diretta dall'ucraino Artem Ivanenko e dagli artisti statunitensi Alex Topaller e Daniel Shapiro, Murals è un'esperienza visiva immersiva, potente e toccante, che mostra la devastazione della guerra in Ucraina e di come questa abbia sconvolto la vita di un popolo che resiste e che continua la propria vita nonostante tutto. Le immagini ritratte da Banksy sono lampi di speranza in mezzo alle tracce dell’orrore, che ispirano forza e delicatezza allo stesso tempo, come la giovane ginnasta che fa acrobazie su un cumulo di macerie. Le opere di Banksy presenti in Murals sono state scansionate digitalmente per essere riprodotte in 3D e immerse in un universo sonoro profondo e avvolgente. Queste scansioni digitali rappresentano le uniche copie esistenti delle sette opere d’arte realizzate nel corso del 2022 dallo street artist più famoso del mondo, quattro delle quali sopravvivono ancora oggi sebbene danneggiate dal conflitto. La tecnologia utilizzata per la realizzazione del film si basa su Unreal Engine, un motore grafico di ultima generazione che coinvolge gli spettatori creando uno spazio realistico unico e imperdibile. Il progetto è un’iniziativa senza scopo di lucro, realizzata da un team cinematografico proveniente da Polonia, Ucraina, Stati Uniti, Spagna ed Estonia. Murals ha esordito al Festival di Cannes nel 2023 ed è stato presentato in numerose capitali europee vincendo diversi premi e riscuotendo un successo di pubblico e critica. A Firenze l’iniziativa è patrocinata e supportata dal Consolato onorario di Polonia. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti sul percorso di Murals e del team che lo ha realizzato e lo sta portando in Europa e negli USA si può visitare il sito web www.murals.art e il canale Instagram www.instagram.com/murals_ua/.

Maurizio Costanzo 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro