Stefania Zombini e Gessica Mancini, da destra, al momento della consegna dei marsupi
Stefania Zombini e Gessica Mancini, da destra, al momento della consegna dei marsupi

Cerreto Guidi (Firenze), 13 gennaio 2020 - Un giorno o poco più per raggiungere l'obiettivo, tanto impegno per non fallire. Il risultato? Oltre il doppio dei 'sacchettini' realizzati rispetto ai piani iniziali e tanta soddisfazione. La gara di solidarietà a tempo record che ha visto insieme Vinci e Cerreto Guidi ha dato i suoi frutti. E con l'emozione negli occhi, domenica pomeriggio, 12 gennaio, Gessica Mancini e le sue Dame dell'uncinetto hanno consegnato nelle mani della vinciana Stefania Zombini i marsupi destinati all'Australia: accoglieranno i cuccioli di canguro rimasti orfani a causa dei roghi che, senza dare tregua, da settimane, stanno divorando tutto ciò che trovano sulla loro strada, distruggendo vegetazione e mietendo vittime. Tra queste, anche animali di ogni genere. E' scattata una solidarietà internazionale alla quale hanno deciso di aderire anche le autrici del Presepe all'uncinetto, famoso ben oltre i confini del borgo mediceo.


A chiamarle in causa Stefania Zombini, vicepresidente del progetto Fiume della Pace: nei giorni scorsi, raccolto un appello Facebook, ha allargato il giro, puntando anche sulle Dame. E non è rimasta delusa. Gessica Mancini ha subito attivato le sue instancabili collaboratrici e praticamente in un giorno "siamo riuscite a fare ben più dei trenta marsupi auspicati: ne abbiamo fatti settantacinque, utilizzando parti avanzate del cielo del nostro Presepe e cotone che avevamo a disposizione, ma anche scarti di tovaglie che ci sono stati donati".

Un tesoro per il team di artigiane del ferro e filo contattato attraverso la pagina Facebook Le Dame dell'uncinetto da tante persone pronte a contribuire alla causa: c'è chi ha scritto da Cosenza e chi da Valdobbiadene. Del resto, la solidarietà non ha confine. Dal canto suo, Zombini, grazie al gruppo Leonardo 2.0, sabato pomeriggio ha messo insieme in poco tempo tre scatoloni di garze, bende e calzini, ai quali domenica oltre ai marsupi si è aggiunto altro materiale medico. "Affideremo il tutto all'associazione Pro Animals onlus promotrice dell'appello al quale abbiamo aderito - spiega la donna - Adesso scatta la fase delle spedizioni: chi volesse sostenere l'associazione può fare riferimento al sito web proanimalsonlus.proanimals.it".  

Samanta Panelli